Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Internet@mico / VIVERE LE EMOZIONI / Sono a dieta! / arettel ia irotineg.....
Inserito:  23 Feb 2008 18:58
aL ativ la onroig iggo 'd e ataibmac in ittut i ious ittepsa. onoS itaibmac ehcna i itroppar art i irotineg e i ilgif.
aL alleb ailgimaf id anu atlov non etsise ùip, is alrap erpmes ùip osseps id inomirtam itillaf, ehc onaunitnoc ad eradna itnava rep azrof , ni iuc non è'c ùip aiccart id ateiradilos o id otteffa art i irotineg. acinu'L enoizulos a itseuq imelborp, odnoces i irotineg è li oizrovid aznes erasnep a itnauq imelborp e imuart onaerc iah ilgif, izna onos ilg  icinu ehc onagap li orac ozzerp id atseuq ednarg atlecs, ùip ednarg 'lled eroma ehc orol onassop erad etnematarapes,eraizrovid acifingis nu enoinu atailgabs.
iC onos inomirtam ni iuc is onnaf ilibatroppos  el inoizautis, i igitil onos otlom itneuqerf, eroma'l non etsise ùip. dE è oirporp ni itseuq isac ehc li oizrovid arbmes eresse otacifitsuig rep i irotineg a etlov oirassecen rep erative ied igitil iroiggep e eraerc irtla imelborp allen ailgimaf.
lI oinomirtam e ottaf id itla e issab, e oneip id inarg eioig am ehcna id eznerffos e idnarg icifircas rep eracrec id eradna odrocca'd li oizrovid atneserppar al enoizulos eroilgim id inoizautis ehcitammard am el ezneugesnoc ehcitammard e esortsasid is onatneserp ius ilgif.i ilgif onos illeuq ehc onocsibus ni areinam ùip evarg al enoizarapes art i irotineg: onatser isivid art itteffa, itrecni lus oirporp orutuf, ivirp id anu adiug arucis, itanisted da eresse itadiffa onu'lla o ortla'll ied irotineg, o itterstoc a ereviv a idiorep inretla. erediced noc ihc erassap li elatan e noc ehc il annadopac, aznes erasnep ehc rep anu atlov onna'l ebberas olleb eriniur al ailgimaf erad nu òp id àtineres ia ilgif ehcna es e rep ocop opmet. I ilgif onognev itattart emoc ihccap ilatsop, aznes erasnep ehc ion omais elled enosrep, e ehc onnah ied itnemitnes e elled àtissecen ad erattepsir. I irotineg onasnep  olos a olleuq ehc è oilgemrep orol aznes isredeihc asoc onasnepi ilgif alled orol atlecs,odnofni en onnaf etrap echna orol èhcrep onos irbmem alled ailgimaf. I ilgil onnarirffos rep erpmes aznessa'l id anu ativ erailimaf atinu, emoc allueq ehc onaveva amirp, olleuq a iuc onos itats itautiba ah ereviv, onnorirffos erpmep id enoisserpmocni e id itteffa irucis, e otseuq àrva nu osep lus urotuf ied ilgif, eruppe è'c ad irid ehc odnauq eneiv ah eracnam eroma'l art eud irotineg , i ilgif onos ittertsoc ah ereviv len odileg amilc 'lled aznereffidni
Inserito:  23 Feb 2008 19:49
osseps inomitset ied igitil itnasep ad ilraf iretnes isauq nu osep, ad ilraf eritnes ni aploc rep olleuq ehc ats odnedeccus, onussen olocatteps òup eresse ùip etsirt rep orol  enoizamrof. oroL non onocseir ah eripac o oilgem non onoilgov eripacì?  ihC oilgem id ion issets ecseir a erepas èl'auq al asoc eroilgim rep ion? olleuQ ehc non onocsipac ieuq iznorts id iciduig e ehc ion omais itnegilletni, omais itatod id nu ollevrec rep eranoigar ad ilos e ottuttarpos ehc omais iresse inamu??? ehcna es omais iloccip. oraL onasnep id icraf led eneb odnediced la otsop ortson, am isoc ic onanges rep attut al ativ.
alleuQ atset id ccccc..... led eciduig avasnep olos ah erid evod eradna, aznes imredeihc es ore odrocca'd noc al aus atlecs id adrem, es ore ecilef , es im ebberas otuicaip eraibmac led ottut al aim ativ. I iciduig onos ilibisnesni ein itnorfnoc id ion izzagar, onos idderf a etlov non ic onadraug eruppen ilgen ihcco e es ic onodev eregnaip, non onavorp erruppen nu òp id enoisserpmoc, id àteip rep ieuq ilgif di....., al asoc ehc atnoc  etnemarev è raf erattepsir al eggel, e non al àticilef ied izzagar.
oroL orebberod erasnep ehcna la eneb id ion  rrr e non olos alla aizitsuig, orebbervod eracrec id icripac, e icratuia , id  erediced elauq ais li eneb rep ion e non rep li orol oroval.
oI  ODERC ehc i iciduig, odnecserc is onais itacitnemid emoc ic is atnes eresse izzagar, orebbervod erasnep ehc amirp id eraf i ipmor c......, onos itats izzagar ehcna orol, e emoc is orebberas ittines, es anu asaislauq anosrep aenartse, il ebberva otatop aiv allad orol ailgimaf, iad orol icima e ebberva osiced iul elauq ais li ous eneb.
iM orugua ehc ni orutuf elleuq etset id c.... onacseir ah eripac etnemarev ion izzagar, odnettem ad etrap al eggel rep eraf oizaps iah irtson itnemitnes........
Inserito:  24 Feb 2008 11:59
Carlottaaa... invidio la tua abilità nell'uso della scrittura al contrario...ma abbi pietà dei poveretti come me che  vanno di fretta e hanno problemi a soffermarsi a lungo a leggere...mi privi del piacere di condividere con te queste cose che scrivi... qualche frase posso tentare di leggerla ma due post interi non riesco proprio...ciaoooooo
Inserito:  24 Feb 2008 14:44   Ultima modifica di: carlottaaa
titti dai per questa volta piano piano cerca di leggere non vorrai mica farmi riscrive tutto ... bummm  se poi proprio non riesci a farlo per via del tempo ok la riscrivero come non ho sempre scritto ok anche ttti peròòòòòò fermati un attimooo non core sempree prenditi un pò di non frettaaaa titti e s poi parlo male e non ti sta bne di quello che scrivo ....ciaooooo titti e buona domenicaaaaaaaaaaa la mia oggi non è proprio una buona domenica.. ma titti se te leggi all'incontrario e facilissimo provaci non leggere in avanti ma indietro vedi che ti resterà facle crdimi, io ho cominciato a scrivere cosi quando vedevo che nessuno mi capiva allora mi sono detta tanto vale che non mi capiscono davvero, almeno li dò una giustificazione....
Inserito:  24 Feb 2008 16:50
Cara Carlotta,ti sento molto amareggiata per la tua situazione.Sicuramente ci sono tante cose giuste in quello che dici.Quando due genitori non si amano più,oltre che della loro situazione dovrebbero preoccuparsi  della sofferenza che  una separazione può provocare nei figli.Tu stessa comunque fai delle considerazioni giuste sul fatto che ,non è bello per i figli ,vedere quotidianamente i genitori litigare violentemente.
Tu parli di genitori egoisti che si separano pensando solo a se stessi.
Ma forse è bene prendere atto che ,certi genitori ,si separano ,proprio pensando di non fare più assistere i figli a scene orribili di liti e di violenza verbale domestica.Chi può giudicare alla fine ,quale sia la decisione giusta o sbagliata?
Gli adulti,i genitori,non hanno raggiunto la saggezza,non hanno raggiunto la perfezione...sono persone anche smarrite e fragili,persone che hanno loro stessi bisogno di sostegno.I figli in queste situazioni,non sono visti come un peso,come hai detto tu,ma come un ulteriore fonte di preoccupazione,una responsabilità a cui devono far fronte...spesso oltre alla sofferenza di un matrimonio che si sfascia si aggiunge la preoccupazione per i figli.Ma spesso i genitori sono persone affrante e insicure,non sanno manco loro come affrontare tutto il dramma che sta capitando in famiglia.
Quando scrivi di tutta la tua rabbia contro i giudici che secondo te fanno scelte insensate e insensibili,capisco che c'è una grande sofferenza in te.Mi dispiace,non conosco la tua storia ,ma la tua sofferenza qui viene fuori prepotentemente.Mi auguro che qui il tuo sfogo possa lenire un pò l'marezza.Il tuo sfogo non cade nel vuoto,c'è chi ti ascolta con affetto.
Inserito:  24 Feb 2008 17:28   Ultima modifica di: carlottaaa
cabiria sei riuscita a leggere tutto quello che ho scritto, wow ma come hai fatto ad avere tutto questo tempo per me,per riuscire ha capire tutto quello che ho scritto io non credo che sono affrante come dici tu oppure lo fanno proprio per noi non ci credo, come oh già detto sono goisti, vedi i miei penso che non si sarebbero messi li ha capire tutto quello che scrivo, forse mio padre dico forse, perchè io cè l'ho anche con lui sopratutto, ma con mia madre che a sbagliato, non so nemmeno io con chi prendermela veramente, so solo che stiamo male è basta cosi cerc<o gi aggrapparmi a quealsiasi persone mi dia un pò di attenzione, però devi spiegarmi come hai fatto a legge tuttooooooooo cabiria grazie.... cabiria io i litigi li vedo uguale anche adesso che non stanno più insieme è quello che mi fa star male ancora di più, mia madre mi mette contro mio padre, dice che è tutta colpa sua, ma io so che non è vero questo e a volte me la prendo con mio padre non li parlo, non faccio quello che mi dice, quando sto con mia madre ogni volta che poi ritorno da mio padre cambio sempre li parlo male li dico che lo odio, mia madre ci mette contro tuttii, io non so a chi dare ascolto, io penso sempre che la colpa della loro separazione è miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....
Inserito:  24 Feb 2008 18:40
Carlotta,se tu hai speso tanto del tuo tempo a scrivere quello che ti fa soffrire,io avevo del tempo libero ed ho scelto di leggerti.Questo non significa che sono più brava o disponibile degli altri,di Titti per esempo,semplicemente io ho potuto farlo.Non sempre si riesce a fare quello che si desidera.Quando parli del cattivo comportamento dei tuoi genitori,che continuano a litigare,quando parli di tua mamma che cerca di metterti contro tuo padre ecc...io ,dietro questo comportamento ,ci vedo tanta sofferenza e un modo sbagliato di affrontarla.Quando tu soffri ,sembri un cucciolo ferito...mordi e aggredisce tutti .Dici che manifesti il tuo disagio e la tua frustrazione con atteggiamenti di chiusura verso tuo padre.Giudichi i tuoi genitori egoisti.Io li vedo amareggiati ,rancorosi,sofferenti...tanto quanto te.
Siete tutti feriti...Tutti chiusi a riccio,tutti intenti a leccarsi le ferite.Serve a qualche cosa sapere chi è il colpevole? Puntare il dito contro loro o contro te stessa,porta a una soluzione? No,anche perchè sul campo io vedo solo vittime.Tutti vorremmo che la vitasi svolgesse come nelle favole,purtroppo non è così e non è colpa di nessuno.
Tu non c'entri nulla con quello che accade tra i tuoi genitori.
Inserito:  25 Feb 2008 09:45
Cara Carlotta, in molti abbiamo alle spalle esperienze di separazione in famiglia, chi come figli, chi come genitori, ma ti posso dire che una cosa ci accomuna: il dolore, la sofferenza. 
E’ un’esperienza che lascia macerie nel cuore di tutti. 
E tutti ci portiamo dietro un fardello di rimpianti per ciò che c’era ed è andato perso e distrutto, di rancore verso chi reputiamo più colpevole  degli altri e tanti sensi di colpa.     
Ma tutto questo non fa che aumentare la sofferenza dei giorni che viviamo, ci rende duri, litigiosi, a volte addirittura cattivi verso gli altri ma anche verso noi stessi.
Purtroppo non c’è una soluzione facile, un consiglio da dare  per superare questi momenti, l’unica cosa che ho imparato io è che bisogna accettare i cambiamenti, per quanto brutti e per quanto non ci piacciano per nulla, accettare che le cose cambino, che le persone si comportino in modo diverso da come era abituale…
I figli hanno un dolore  in più in tutto questo: si sentono divisi e contesi fra i due genitori…li amano ambedue ma pensano di doversi schierare con l’uno sacrificando l’amore per l’altro, di trovare il più colpevole e punirlo rifiutandolo…ma questo fa male soprattutto ai figli.   
Non cercare il colpevole, non farti giudice nella contesa fra i tuoi genitori: amali tutti e due come  prima e perdonali entrambi.  Hanno bisogno di te, del tuo affetto, della tua vicinanza qualunque sia stata la loro scelta. Se  a volte ti sembra che non ti  amino più come prima…non è così … anche loro sono in difficoltà, anche loro  stanno faticosamente e dolorosamente cercando nuovi equilibri  combattendo con sensi di colpa e rancori che hanno bisogno di tempo per essere risolti.Anche loro soffrono non dimenticare questo.  E la soffernza, qualsiasi sia lo forma per esprimerla e il motivo che l'ha generata va sempre rispettata e capita. Non reagiamo al dolore nello stesso modo ognuno ha il suo modo
  Un abbraccio da zara
Ps :ciò che scrivi è importante x te ma anche per gli altri amici del forum...cerca di aiutarli a capire  scrivendo normalmente e non preoccuparti degli errori (quando parla il cuore la grammatica passa in secondo piano) e stai tranquilla nessuno ti giudica per ciò che scrivi anche se a volte ti sembra di essere troppo dura e cattiva.