Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  10 Feb 2014 14:23   Ultima modifica di: rosagool
sprecato tanto tempo per nulla, per una vita non vissuta, subita prima come figlia poi come moglie, una vita senza amore senza affetto, solo violenza sia verbale che fisica. Impari a disprezzare la vita, ad odiarla, a chiederti perché sei venuta al mondo? se solo per soffrire, senza aver fatto nulla per esser castigato, se c'è un Dio che permette questo!
Lui che è Amore, non credi più a niente, non ti fidi più di nessuno........vai avanti così fino a quanto ce la fai. E aspetti il tempo..........fino alla parola che metta fine!!!
Inserito:  11 Feb 2014 04:52
E di tempo ne hai ancora per mandare a quel paese questa brutta persona che ti sta accanto.
Inserito:  13 Feb 2014 23:28
non è facile, in un certo qual modo dipendo da lui , ho creato involontariamente una dipendenza, lo so non è facile a spiegare, ma è così, sono imprigionata da  questa persona  non riesco a liberarmi. Poi temo i giudizi dei figli dei parenti degli amici , mi sento prigioniera, non voglio fare la vittima , ma è così purtroppo .
Ho una situazione molto complessa.
Ecco perché a volte penso alla morte mia, perché quella sua mi creerebbe rimorso,  questo non voglio almeno da morta voglio stare in pace : se c'è un posto dove poter riposare per l'eternità in santa pace, dopo una vita d'inferno!!!!
Inserito:  16 Feb 2014 13:07
Mah. Io tutte le volte che ti leggo, mi sembra sempre di leggere parole di una persona che conosco, che strana e confusa sensazione.
Per quanto complessa sia la tua situazione, non mi capacito del perchè non riesci a mandarlo a quel paese. É vero, non so e forse è meglio non sapere. Preferisci pensare alla morte di cercarla, quanto poi muori tutti i santissimi giorni. Un abbraccio.
Inserito:  26 Feb 2014 16:53   Ultima modifica di: rosagool
Non credo che ci conosciamo, forse ti ricordo una persona la quale avrà una storia simile alla mia.
Io mi sfogo e racconto qui, in questo spazio la mia storia, in quanto tengo tutto dentro di me i miei dolori; non li condivido con nessuno, prima di tutto perché provo vergogna, poi perché non mi fido più di nessuno!!! Non ho fratelli, sorelle, genitori.
Scusami, ma è facile tirare la somma della vita degli altri su poche parole scritte,   le scelte sono   difficili da fare per poter cambiare vita, non sono facili da prendere, altrimenti l'avrei già fatto.
Dicono " sono quasi certa  di questo", che è Più difficile vivere che morire. In quanto la mia vita è oramai un grande caos non mi riconosco più neanch'io!!!    Ho pensato e ripensato alla mia vita, a come vivo e quando arriva la notte , tra me e me mi ripeto un giorno in meno. Come hai scritto tu muoio tutti i giorni..................
Inserito:  01 Mar 2014 20:31
Hai ragione, mi ricordi a tratti una persona, consapevole che non sei te.
Sfogo per sfogo mi sfogo anche io qui. Ho deciso di dare una svolta alla mia vita, sia lavorativa che sentimentale, ho raccimolato le idee, le ho messe insieme ed ho provato a capire cosa dovevo fare della mia vita.



Posso farti una domanda? Non c'entra nulla col tutto di sopra, è una cosa mia, se ti va mi rispondi, vale anche per gli altri che leggono.. Per far sapere la verità a qualcuno cosa saresti disposta a fare? Senza sapere cosa ti accadrà dopo, continueresti ad andare avanti il tutto per tutto e contro tutti?(so la risposta).

Se invece prima di far sapere la verità, sei consapevole del tuo destino che cambierà in modo drastico, la tua vita verrà calpestata, massacrata etcc, saresti sempre disposta a far sapere la verità, consapevole che questa cosa è una cosa grave se viene nascosta? (la mia risposta, a questo punto della mia vita sarebbe stata di nascondere la verità, ma la tua? Anzi, la vostra?
Inserito:  02 Mar 2014 12:20
Per me vale, prima di tutto, non far soffrire, in quanto dire la verità a volte si rischia questo!!!   
Ho una scala di valori( figli) i quali li tengo fuori da questo marasma mio personale , per cui a loro( Niente verità)"sono cose mie".
Per tutti gli altri , sono disposta a correre il rischio qualunque sia, difatti sono  emarginata da parenti ecc... per aver detto verità, crude, dure,  sono una persona scomoda.
Non mi fa paura la verità, però ha un costo  a volte molto caro.
La mia verità  la conosco e conosco il suo prezzo,
molto salato!!!! Troppo per il momento e una verità pericolosa, mi manca il coraggio , temo le conseguenze. Ecco questo è un esempio, non si è falsi con gl'altri e neanche con se stessi perché ognuno di noi, sa e conosce la propria verità, ma a volte deve essere celata nascosta , bisogna saper aspettare il momento giusto per dirla. Questo vale per me. Sono codarda, vigliacca, lo ammetto posso dimostrare questi
difetti caratteriali. Ognuno si farà la propria opinione.
Inserito:  25 Mar 2014 14:51
Potevi almeno rispondermi (tutto) come vedi, io ti ho risposto, oppure conoscevi già la risposta? ciao rosagool
Inserito:  25 Mar 2014 20:29
Ciao. Scusami se non ti ho risposto, a dire la verità, ti sto rispondendo senza nemmeno leggere la risposta. È un bruttisimo periodo per me, il lavoro va bene, ma la testa no. Ti è mai capitato un periodo brutto dove, già stai passando dei casini, ma il destino ne aggiunge sempre una cosa brutta sopra? Dove il tuo essere ottimistico, il tuo pensare sempre positivo, si annulla quando non riesci a risolvere delle situazioni che ti capitano altre una dietro all'altra? Accumuli ed accumuli dal pensare di smettere di vivere?
Questo forum mi ha aiutato parecchio, mi sono fermato a leggere tante vostre storie, alcune tanto terribili, altre molto atroci, mi hanno fatto pensare, cavolo c'è gente che sta parecchio peggio di me, ed io penso di farla finita?
Mi ha aiutato anche il fatto di rispondere, di scambiare qualche riga con persone come te, ma, adesso la cosa che più desidero è il silenzio assoluto ed il buio più totale. Mi dispiace, proverò a reagire nei prossimi giorni ancora una volta, ma se il destino bastardo non ferma il suo rintocco assordante, metterò un punto alla mia vita.
Un abbraccio, chiunque tu sia.
Inserito:  26 Mar 2014 17:04
rispetto il tuo silenzio . ciao
Inserito:  26 Mar 2014 17:14
:)
Inserito:  27 Mar 2014 23:57
Buonasera, rispondo alla tua risposta.
L'istinto gioca brutti scherzi, almeno a me. Non ho pensato da subito a chi potevo far del male non tenendomi nascosto quella verità, ma la gettai fuori consapevole che poteva far stare bene molte altre persone.
Col senno del poi, con le bastonate che si ricevono in questa vita, consapevole che non ho la possibilità di tornare indietro, consapevole anche del fatto che, una semplice verità ha fatto star bene tante persone e fatto soffrire una sola, quella verità la terrei nascosta. Si imparano tante cose dalla vita, io sto imparando a ragionare in un modo che per ora, ancora non mi appartiene, ma giorno dopo giorno si fa sempre più forte in me l'idea che, in questa vita è meglio essere menefreghisti, opportunisti, strafottenti, se ti capita un giorno di vincere facile contro il destino, di prendersi quella opportunità pensando, anche in modo egoistico, solo a se stessi.
Mia conclusione.
Pensare a chi potrebbe far male o del bene quella verità? Non ci penserò su più di tanto.
Se la dico, che vantaggi trarrò per la mia vita? Devo sedermi e pensarci bene e scegliermi con accurata infamia tutti quei vantaggi che mi godrò in faccia alle persone.