Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  24 Gen 2019 21:50
Ciao Bum, ciao Giulio.
Giulio, è un piacere leggerti, leggo i tuoi post con interesse, e cerco di fare tesoro di quello che dici, e ti ammiro, perchè questo è il passo che dovrei fare anche io, al momento sono a metà ma a causa del dolore che mi è stato inferto non riesco a fare passi in avanti, anzi, in queste ultime settimane mi ritrovo a lottare contro la rabbia, brutto da dire. E come dicevo nell'altro post, a volte non mi sento capita, ad ogni azione segue una conseguenza, se oggi ho questa rabbia e questo dolore, è una conseguenza.
Urlo con tutta me stessa "perchè" ma non c'è un perchè.
Sono d'accordo con te, quando le persone ci fanno qualcosa e toccano delle corde in noi provocando le nostre reazioni. e anche che dobbiamo amare noi stessi, perchè se non ci amiamo noi, non lo fanno certo gli altri.
Un abbraccio
Inserito:  25 Gen 2019 10:37
Ciao Christie, perché lotti contro la rabbia? Non c'è niente di male ad essere arrabbiati, sfogati pure, urla dove non ti sente nessuno se non vuoi farti sentire, non ti dico di far del male a qualcuno ovvio, però sfogati spaccando legna, prendendo a pugni un sacco, reagisci alle persone.
C'era un periodo nella mia vita che dovevo sfogare qualcosa dentro di me, litigavo quasi con tutti perfino negli uffici burocratici, mandavo tutti a quel paese. Se sbagliavo un colpo mentre giocavo a tennis davo certi urli che si sentivano lontani e rompevo pure racchette. Era un periodo che avevo bisogno di sfogare le mie rabbie accumulate negli anni e mi era necessario.
La rabbia è un'emozione che vuole essere ascoltata, è una tua voce interiore che vuole essere ascoltata e compresa, perciò non la giudicare e non sentirti in colpa per sentirla. In quella rabbia c'è molta consapevolezza, c'è racchiuso tutto il tuo dolore e se l'ascolti prima o poi, in un momento che non ci pensi, ti parlerà. Non lottare contro te stessa e contro quello che senti, sfogati e nei momenti di maggior calma, ascoltalo senza giudicarlo.
Inserito:  27 Gen 2019 16:08
Ciao Giulio, come stai? non so perchè lotto contro la rabbia, forse perchè non mi sentirei un essere civile dandole retta. Ma so che mi fa stare male. E' qualcosa che ho accumulato negli ultimi anni. Uno dei diversi motivi è ho incontrato persone, e purtroppo anche nella mia stesa famiglia che hanno avuto l'unico desiderio di annullarmi, annientarmi. Quanto odio devono provare per me se hanno voluto fare questo? Non ne capisco il motivo. Fatto sta che ho questa rabbia dentro che mi divora, oltre ad una tristezza infinita, non c'è giorno che piango, e basta che qualcuno mi dice qualcosa scoppio, rispondo male, anche ferendo chi non lo merita.
Come dici tu, la rabbia è un'emozione, e ho cercato di ascoltarla, ho ascoltato il tuo consiglio, so da dove viene, la sua origine. Non so come venirne fuori.
Indovina cosa mi ha detto la psicologa? che devo prenderne le distanze, sinceramente non sono d'accordo, perchè c'è una ragione se mi sento così
Inserito:  27 Gen 2019 23:33
Ciao, come va? Io non bene. Giulio, scusa la franchezza, e spero di non offenderti, ma hai un modo paternalistico che, per quanto mi riguarda, mi urta un po'. Volevo continuare il dialogo, sperando appunto fosse un dialogo, non una lezione. Mi fa piacere che tu stia bene, ma questo non è una ragione sufficiente per pensare che tu abbia capito tutto della vita e io no. Quello che dici lo conosco già, mi pareva di averlo già espresso nei post precedenti come la penso. E'logico che il mondo è ANCHE una nostra interpretazione, ma non è solo questa. Esiste una realtà che, indipendentemente dal range di interpretazioni sane che possiamo dare, rimane comunque la realtà. Al di fuori di questo si va verso la psicosi. Se una persona mi abusa, posso passare la vita a cercare di cambiare dentro di me il modo di interpretarlo, ma rimane sempre una realtà che non posso modificare solo dentro di me, ma anche FUORI di me. L'ho detto e l'ho ripeto, questo modo esclusivamente INTERIORE di interpretare il mondo mi ha portato a non rendermi capace di difendermi adeguatamente in seguito. Chiudo questa discussione, perchè mi sento pure di troppo e non mi posso permettere di aggiungere altro a quello che sto vivendo. Un abbraccio sincero a tutti
Inserito:  28 Gen 2019 10:07
Ciao Bum, questa discussione l'hai aperta tu, è tua, semmai sono io l'intruso che si è introdotto e di questo mi scuso, quindi continua il tuo post con gli altri, il post è tuo ed è giusto che ci stia tu.
Mi dispiace che l'hai presa come una lezione, se avessi capito tutto dalla vita non mi ritroverei in questa situazione, senza un lavoro e senza qualcuno accanto.
Esternamente certo che puoi cambiare la tua vita, come dicevo a Christie, c'era un periodo della mia vita che litigavo con tutti perfino negli uffici pubblici mandavo tutti a quel paese, se ho perso il lavoro era perchè non accettavo più gli abusi e rispondevo ai superiori e mi facevo valere i miei diritti, dato che il mio dovere lo facevo bene. Adesso mi ritrovo a quasi sessant'anni senza un lavoro, ma ognuno fa le sue scelte. Io sentivo di dover ascoltare me stesso e non stare sempre nei compromessi della vita, di vivere sempre nelle paure di perdere qualcosa pur di ottenere le briciole.
Mi ero accorto di essere in una prigione costruita a misura per me a forza di subire ogni cosa e a questo mi ero ribellato, con quale risultato? Senza più un lavoro e solo, molti direbbero che sono stato scemo, che era meglio rimanere con i compromessi, come ti dicevo, ognuno fa le sue scelte e ne prende le conseguenze, l'importante, io credo, che siamo noi a fare le nostre scelte, invece spesso lasciamo che siano gli altri a scegliere per noi, questo è più facile, però con le conseguenze che poi sono gli altri a prendere le nostre redini.
Io non conosco bene la tua situazione, posso dirti ribellati, denuncia, non ti dico di abbozzare gli abusi, tutt'altro, volevo solo dirti che non è solo esternamente la soluzione.
Ti saluto e continuate pure voi, questo è il tuo post e ci devi rimanere tu. Scusami ancora per la mia paternalità, si forse questo è un mio difetto :) .
Inserito:  02 Feb 2019 21:02
Ciao bum, ciao Giulio, come state.
sono influenzata, appena starò meglio risponderò al post.
Un abbraccio