Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  21 Ott 2018 22:13
Vi è mai capitato di soffrire così tanto come se qualcuno avesse buttato del sale sulla vostra anima?
E vi rendete conto che l'unico modo per spegnere questo dolore è rimasto lo spegnere voi stessi.
Io ci ho già provato anni fa ma non ci son riuscita per pochissimo.,ho fatto diversi giorni in rianimazione.
Ora ho solo paura di fallire e rimanere messa peggio di quanto non sia adesso, se fossi sicura del risultato non esiterei un secondo. La strada con dignitas sembra infinita e piena di ostacoli ma penso di intraprenderla se recupero un po' di forze.
Io sono già all'inferno brucio di dolore da mesi senza sosta questa depressione mi sta torturando. Voglio scappare in qualche modo da questa situazione insopportabile e l'unico sollievo è rimasto il pensiero della morte che spegne tutto.
Il mio non è panico è sofferenza pura dolore indicibile che ti fa urlare di disperazione. Mai provato?
Inserito:  23 Ott 2018 01:17
Ciao Rame,
Non so se ho mai provato quello che provi tu, ma so cosa significa sentirsi male, sofferenti, tanto da poter percepire questo dolore dell'anima fisicamente e so cosa significa desiderare di sparire come soluzione ultima. Ma magari questa non è la soluzione finale, magari ne esiste un'altra soluzione.
Scrivi quando vuoi, sfogati, siamo tutti qua per aiutarci, ascoltarci e incoraggiarci.
A presto..
Inserito:  23 Ott 2018 04:49
Grazie per la risposta, chi non ha mai provato questa sofferenza non capisce rimane inerte non si accorge, i medici sottovalutano quasi deridono o compatiscono.
Inserito:  23 Ott 2018 04:53
Il mio psichiatra che mi ha seguito per due anni dall'inizio dei problemi sembra sinceramente partecipare al mio stato, cambiata sede di lavoro cambiato lui anche se gli chiedo disperatamente aiuto si nega. Non era lì per aiutare me era lì per lo stipendio delle mie sofferenze magari era anche molto annoiato. Non sono una persona violenta ma capisco chi a volte aggredisce i medici. Sono senza empatia sono narcisi spocchiosi.
Inserito:  23 Ott 2018 13:39
In parte è possibile che tu abbia ragione, ma non sono tutti così. Ci sono medici sensibili e medici insensibili, ed è proprio quest'ultimo gruppo che crea sfiducia nella gente. Bisogna dare una giusta importanza a tutto ciò che riguarda la persona che abbiamo di fronte, senza sottovalutare nulla, sapendo ascoltare. Comunque quello che posso dirti è che non esiste solo questo psichiatra. Capisco bene che ormai lui ti conosce e tutto il resto, ma a volte cambiare medico, iniziare un nuovo percorso, ricominciare da capo può essere uno stimolo in più, un nuovo modo di affrontare certi problemi, che ne pensi?
Inserito:  24 Ott 2018 18:26
Sto cercando con tutte le forze di tornare a galla di trovare il medico giusto ma se non ci son farmaci giusti per te giri a vuoto. Quanta sofferenza inutile devo patire non capisco veramente la vita alcune volte sa essere veramente crudele. Sono così stanca stanca.
Inserito:  25 Ott 2018 00:04
Ti capisco tanto, devi tenere duro e continuare a cercare un medico che sia davvero in grado di aiutarti, ma devi aiutarti anche tu. E io ci credo che ce la puoi fare, anche se sei tanto stanca, stai continuando ad andare avanti, anche se tu non te ne rendi conto. Ma il fatto che tu stia andando avanti è positivo.  Può però  di certo migliorare il come, può migliorare! Credimi! Non ti arrendere, davvero!
Inserito:  26 Ott 2018 17:27
Sai vado avanti perché non ho il coraggio di rifarlo tutto qui. Ti rigrazio tanto però per leggermi e tentare di calmarmi in qualche modo mi sei di conforto.
Inserito:  26 Ott 2018 19:40
Beh io penso che in questo momento l'importante è che tu stia andando avanti e, visto che rifarlo non è la scelta giusta, trovare qualcuno o fare qualcosa che ti possa fare stare anche solo un poco meglio può essere la scelta giusta.
Lo capisco che vai avanti perché non hai il coraggio.. Io alle volte vado avanti senza neanche sapere il motivo e, mentre mi guardo intorno, tutto mi sembra senza senso, un peso. Però, quando mi sento meglio, cerco di trovarlo da sola il senso. Saranno cose banali, ma ad esempio oggi per me è stata una giornata oltremodo pesante, una di quelle giornate in cui le lacrime non smettono di annegare gli occhi, allora sai che ho fatto? Ho guardato gli alberi e, seppur non riuscissi a smettere di piangere, mi sono sentita un pochino meglio. La natura ha un effetto calmante alle volte. Non dico che ho trovato il senso della vita in un albero, però mi ha aiutata a stare meglio.
In ogni caso non mi devi ringraziare, siamo qua proprio per ascoltarci e supportarci!
Inserito:  27 Ott 2018 21:59
Mi hanno fatto una diagnosi due giorni fa disturbo bipolare in stato misto un disturbo molto a rischio di suicidio difficile da trattare. Lo psichiatra mi ha prescritto una terapia io gli ho chiesto un appuntamento per controllo   lui ha accennato a un si si più avanti senza dare tempi o modi specifico che è un inizio di terapia gli ho mandato tre messaggi il giorno dopo per avere chiarimenti sulla terapia mi ha detto di smettere perché lo irrito o non mi risponderà mai più.
Inserito:  28 Ott 2018 02:08
Poi ci si lamenta che i suicidi fra i pz psichiatrici sono una costante mio dio ma rendiamo conto in che mani mettono persone deboli e fragili come noi. Se fossi più forte lo avrei minimo ricoperto di insulti e giustamente denunciati sanno che siamo deboli e soli è comunque violenza su persone indifese io la vedo così.
Inserito:  28 Ott 2018 02:19
Mi faccio forza in un attimo di lucidità ti vengo ad implorare aiuto per favore aiutami ad uscire da questo inferno e tu mi tratti da immondizia già andata a male mi sembra impossibile eppure accadono queste cose in ambito sanitario a farlo sono le persone pagate e formate per aiutare le persone come me che vivono all'inferno. Lo irrito. Io muoio e lui si irrita. Non ci sono parole. Se mai uscirò dall'inferno o meno andrò a fargli visita e non per dargli soldi.
Inserito:  28 Ott 2018 08:55
Tu aomame che mi leggi e supporti cosa ti sta capitando?
Inserito:  29 Ott 2018 07:18
Mi sveglio piangendo piena di angoscia, vedo la vita che ho costruito con tanti sacrifici sfuggirmi dalle mani e non riesco a rientrarci non ho ne le forze ne le capacità. È atroce. Sto perdendo tutto e non posso fare altro che stare a guardare piangendoci sopra.
Inserito:  29 Ott 2018 22:15
Rame! No, non è così. Non puoi perdere tutto e stare a guardare. Stai cadendo, sei caduta, rialzati!
Lascia stare quello psichiatra insensibile, ascoltami, cerca un altro psichiatra.
Devi riprenderti, devi stare meglio, te lo devi, te lo meriti!
Inserito:  01 Nov 2018 16:50
Grazie aomame non so chi sei ma grazie
Inserito:  04 Nov 2018 02:17
Ciao Rame, eccome se ti capisco. Io sto vivendo e ti giuro che è cosi il vero INFERNO IN TERRA, nessuna persona al mondo hai mai sofferto quello che ho sofferto io, è semplicemente IMPOSSIBILE perchè solo due cose sono infinite a questo mondo:l'universo e il mio dolore.
Gli psichiatri sono dei bastardi cialtroni ladri che ti ridono in faccia e ti usano come cavia. Sono cosi TUTTI, assolutamente TUTTI, io negli anni scorsi ne ho cambiati DECINE e tutti dico tutti o mi hanno riso in faccia, o mi hanno detto che palle stare a ascoltare le tue beghe o semplicemente non si sono presentati agli appuntamenti perchè "annoiati" di ascoltare le tragedie della mia vita (persa moglie, persa casa, perso lavoro, perso amici, persa salute, persa famiglia etc...).
Dottori, psicologi, psichiatri, terapisti, ho cambiato tutti quelli che ci sono in città, medicine ? Ho provato TUTTE (e dicono tutte) quelle che esistono in commercio, risultati ovviamente ZERO ASSOLUTO.
Tentativi di suicidio: vari. Ultimo oggi.
Persone che si interessano di me e mi capiscono :ZERO.
Da 2 anni sono chiuso in camera senza vedere la luce del sole, piangendo giorno e notte, incapace di dormire, vomito tutto quello che mangio e non parlo con nessuno.
Aomame che dice che è positivo che vai avanti deve essere o un grandissimo sadico oppure uno che non ha LA PIU PALLIDA IDEA ma neanche l ombra d idea dell inferno in terra che una persona come me (e come te) sta vivendo.
Il sale ? Nooo, quello e nulla. Io ho il FUOCO che mi divora giorno e notte 24 ore su 24, le fiamme dell inferno, da 2 anni non parlo, non dormo, non mangio senza vomitare, non leggo un libro, non guardo la Tv (cose IMPOSSIBILI dato che la mente è costantemente divorata dagli stessi pensieri ogni istante della mia esistenza). Famiglia ? Se ne fregano, mi insultano. Amici ? spariti tutti.  Dottori ? Ti ridono in faccia e ti dicono che sei noioso (dopo averti mandato sul lastrico e fregato i soldi).
TSO: ne ho fatti 3, mi hanno trattato come un criminale, minacciandomi, legandomi GIORNI con un braccio al letto, mi hanno mandato i carabinieri a casa a prendermi con la forza, insultarmi , buttarmi a terra mentre il sadico del dottore dicendo "adesso la paghi" mi iniettava dosi da cavallo di Risperdal (sono stato vari giorni incosciente e 3 mesi quasi incapace di coordinare i movimenti). Questo succede a chi ha avuto la tragedia di aver perso l' unica persona che l' abbia mai amato, di aver perso la casa e il lavoro e trovarsi nella disperazione totale.
Non c'è proprio niente da tirarsi su e rialzarsil, facile per Aomame che sta bene dire ste cose scontate che non aiutano un tubo di niente.
Posso solo augurare a Aomame di non provare lo 0.000001% della sofferenza che io sto provando perchè garantito che si suiciderebbe seduta stante.
Inserito:  05 Nov 2018 11:42
Ciao Misterno, oltre questo tuo post ho letto anche l'altro dove ti lamentavi che nessuno ti rispondeva.
Sinceramente non è facile risponderti, perchè, oltre a non conoscere le situazioni altrui e personalità altrui per cui è sempre difficile avere le parole giuste, è difficile risponderti, perchè si avverte subito che dentro di te c'è tanta di quella rabbia che qualsiasi cosa uno ti dica, sarebbe per te solo un'occasione per saltargli addosso e poter sfogare tutta la tua rabbia che hai con il mondo intero.
Lo hai fatto con Aomame che, secondo me, ha scritto delle bellissime parole a Rame e magari possono anche averla sollevata un pochino, questo tu non puoi saperlo e comunque hai riversato tutta la tua rabbia in lui/lei che voleva solo aiutare.
Sono consapevole che qualsiasi cosa io scriverò qui sarà solo occasione per te di screditarmi e assalirmi. Hai scritto di aver perso tutto (amore, casa, lavoro, amici ecc), anch'io sono solo, non sono sposato, ho quasi sessant'anni e vivo da solo, non ho un lavoro, però non ce l'ho col mondo, perchè la mia vita non si basa su quello che “ho”, ma su quello che “sono”.
La vita ci da continui messaggi ed io cerco di coglierne il senso, tu hai mai pensato cosa volesse dirti la vita? Come mai t'è successo di perdere tutto? E come mai tutti ti sono contro?
Se basi tutta la tua vita sull'avere (soldi, casa, affetti ecc), poi quando questi vengono a mancare  ci crolla tutto, forse la vita vuole che concentri la tua attenzione su te stesso, senza appoggi esterni.
Ognuno di noi reagisce a seconda di come è dentro di sé, nel mio primo post in questo forum, in calce avevo messo un link interessante e lo metto anche qui, in risposta a te e ne aggiungo anche un altro, vorrei che tu li guardassi.
Parla un individuo che davvero dalla vita non ha avuto niente, intendo neanche le braccia né gambe, avrebbe di che lamentarsi, si sentirebbe più che giustificato nell'arrabbiarsi col mondo intero.
Perchè sarebbe nato così? Come si fa a vivere in quel modo? Eppure lui ha compreso il messaggio della vita, ha dato un senso alla sua vita pure in quelle condizioni e non solo non si priva di niente, fa serf, nuota, viaggia ecc, ma è diventato motivatore e gira il mondo per motivare la gente, per dare fiducia alla gente, lui che è in quella situazione, ma appunto perchè in quella situazione che motiva la gente, sarebbe diverso se detto da uno che ha tutto dalla vita, gli altri risponderebbero, beh è facile per te che hai tutto, ma nelle sue condizioni in quanti sarebbero riusciti a viverci?
Tutto dipende dall'approccio che abbiamo alla vita ed alle scelte che facciamo, ora tu puoi scegliere di avercela col mondo intero, di mancare di rispetto a tutti quelli che incontri, convinto di essere giustificato dal fatto di aver subìto un torto dalla vita, potresti anche diventare un ribelle, un terrorista, questa sarebbe una tua scelta e le conseguenze saranno di un certo tipo; oppure, come quello del filmato, puoi iniziare a dare un senso alla vita, comprenderne il significato al di là delle tue aspettative. La scelta è nostra e secondo le nostre scelte, creiamo la nostra vita.

https://www.youtube.com/watch?v=JsKSbkbnqDc
https://www.youtube.com/watch?v=SzguvCryZEE
Inserito:  05 Nov 2018 15:16
Ma bravo complimenti ! Ovviamente non hai capito NIENTE ! Perdere la moglie secondo te è COSA MATERIALE.
Sei la persona piu schifosa che esista in questo mondo Giulio, sputi e ridi sulla disgrazia della gente che ha visto morire i propri cari.
Oltretutto diffami e insulti scrivendo bugie senza avere la minima idea della disperazione altrui.
Sarei io quello che manca di rispetto o tu che ti burli sulla morte delle persone ?
Posso solo dirti una cosa. VERGOGNATI ! Ma tanto  tanto

Persone come te non sono degne di scrivere in questo forum,.
Terrorista sarai tu. Invece di ridere della morte della gente e insultare la gente disperata fatti un esame di coscienza .
Inserito:  05 Nov 2018 15:21
Io non ho mancato di rispetto A NESSUNO signor Giulio buigiardo diffamatore, sei tu che ridi della morte delle persone e seppellisci di insulti e giudichi la gente senza sapere. Secondo te perdere l unica persona che ti abbia mai voluto bene è una cosa materiale, essere semi paralizzati senza poter alzarsi è una cosa materiale, devi solo VERGOGNARTI sei una persona INDECENTE e prima di accusare e diffamare gli altri INFORMATI, perche quelli che mi hanno mancato di rispetto dicendo che mia moglie era una puttana e ridendoci sopra sono stati quei criminali dei medici e dei famigliari che l hanno sempre odiata. Giulio, sei la persona piu schiofosa, falsa e ripugnante che può esistere. Il mondo è un brutto posto perchè c'è gente come te, invece di insultare ,diffamare e deridere le persone disperate e burlarti della morte dei loro cari, fatti un' esame di coscienza. e Vergognati !
Inserito:  05 Nov 2018 16:15
Si lo sapevo che avresti risposto in questo modo, tu cerchi aiuto, scrivi:"Non c'è nessuno questo è un sito di farsanti che si burlano della gente disperata, fanno finta di voler aiutare e non c'è MAI nessuno ne nessuno gliene frega niente di rispondere ai messaggi. Che siate maledetti per l' eternità voialtri bastardi che vi burlate della disperazione altrui.
Lascerò un messaggio nella mia lettera d addio dicendo che questo sito si burla di noi". Queste son parole tue ed io ho provato a risponderti, ma hai ragione, io non sono la persona giusta per poterti aiutare, non ho titoli in materia quindi non ho motivo di continuare il dialogo con te, per non irritarti ulteriormente, d'altronde se, come dici, nemmeno gli psicologi che hanno studiato, che lo fanno di professione e ci prendono anche i soldi, non se la sentono, chi sono io per farlo? Mi dispiace averti irritato, non era certo mia intenzione.
Ciao
Inserito:  05 Nov 2018 16:47
Quello che mi ha irritato è che una persona fortunata come te che non sa cosa sia il dolore, che ha un tetto, un lavoro, una famiglia si permetta di dire che la perdita dell' unica persona nella vita che mi abbia voluto bene sia una cosa "materiale", una specie di nonnulla insomma.
Se la perdita dell' unica persona cara nella vita è nulla, allora cosa sarebbero le cose importanti dimmelo tu ?
La gente che nasce senza braccia ? Mi piange il cuore e io non sarò mai cosi ipocrita da dire "beh dai non è cosi grave" anche se firmerei subito perche mi tagliassero le braccia (quello sinistro l' ho comunque immobilizzato) e mi ridessero mia moglie. Lei mi vorrebbe bene lo stesso anche in carozzina.
Non avere lavoro, casa e amici che ti aiutano sarà anche una cosa "materiale" da nulla secondo te, ma provvedi tu a dare da mangiare a chi non ha lavoro ne soldi ? No, perchè parlare è facile quando si è fortunati.
Purtroppo non ho potuto guardare i tuoi video, la depressione e la disperazione che mi attanagliano da 2 anni 6 mesi 10 giorni mi impedisce qualsiasi concentrazione minima e per me cose che per te sono scontate, come leggere un libro, giornale, guardare la TV o un video, per me sono cose assolutamente impossibili.  Hai detto bene sui ciarlatani-psichiatri: mi hanno raschiato il poco denaro che mi rimaneva, mi hanno praticamente riso in faccia, hanno sperimentato su di me ogni tipo di farmaco, ho subito violenze fisiche e verbali continue e mai nessuno ha nemmeno minimamente tentato di aiutarmi. Sai non è molto elegante di fronte alla perdita della propria moglie che mi adorava e mi avrebbe adorato anche senza braccia, che ti ridano in faccia e ti dicano che di donne ce ne sono tante cosa vuoi che sia. Vorrei vedere se morisse loro un figlio e io ridessi loro in faccia dicendo che ci sono tanti bambini in adozione, rimpiazzatelo cosa vuoi che sia.
Non è che ce l' ho con il mondo, perchè tutta la vita ho fatto volontariato, ce l'ho con le persone che totalmente incapaci di capire il dolore altrui che si permettono di giudicare, minimizzare. Io non ho offeso l' utente Aomame, sto dicendo che se dice che la sofferenza atroce che Rame dice di star patendo (e che lui non capisce) è una cosa positiva che si sia trascinata fino adesso (senza miglioramenti) allora o è un sadico o è un insensibile. Delle due l' una. Non ci vedo niente di positivo, bens' una tragedia che Rame non si senta meglio, perchè ogni secondo che passa è l' inferno in terra , il fuoco che ti divora dentro. Dire che sia positivo essere andato avanti cosi e una mancanza di rispetto verso il dolore altrui.
Sapevi che avrei risposto in questo modo ? Ma allora hai scritto solo per provocarmi. Voialtri non capite che le persone realmente disperate o le si aiuta sul serio oppure illuderle , giudicarle dall alto le fate solo stare peggio. Non lo capite questo no ?
Non serve a NULLA parlare a una persona disperata parlando di ALTRE persone che secondo voi (ma secondo voi) stanno peggio. E' la cosa piu inutile, stupida e anche dannosa che potete fare. Le persone in questo stato vanno capite fino in fondo e eventualmente cercate di aiutare andando alla radice del LORO problema. Che diavolo pensi di ottenere giudicando uno che ha perso l unica persona cara (fra le altre cose, oltre alla salute) dicendo che chi è senza braccia sta peggio ? Non serve a niente e oltretutto è un TUO metro di giudizio, perchè firmerei SUBITO per essere senza braccia e con mia moglie accanto.
Auguri per Rame, l'unico consiglio che le posso dare è di non cadere di psichiatra in psichiatra ma di aver la fortuna di trovare un bravo e onesto psicologo con cui parlare, le medicine non ti risolveranno mai niente, possono solo mettere una pezza "oggi".
Inserito:  05 Nov 2018 17:57
Penso che la lettura al mio post sia stata interpretata molto soggettivamente da parte tua, hai scritto che sono fortunato, beh si mi ritengo fortunato ma avevo anche scritto che non ho famiglia, vivo solo e non ho un lavoro, è vero che ho una casa, ma se non pagherò le bollette tra non molto dovrò andare sotto i ponti.
Non ho mai detto “materiale”, ho parlato di avere, ma avere è anche avere affetto, avere amore, che non è materialità, ma sentimento.
La perdita di una persona cara è traumatico per chiunque, ma purtroppo su questo c'è poco da fare, non si può tornare indietro, invece si può fare nel riprendersi ed il filmato era per dirti questo, non era per dire c'è chi sta peggio, questa è una tua interpretazione, era per dire che ognuno di noi vive le proprie esperienze in modo diverso, c'è chi si affligge e chi reagisce anche in condizioni estreme, questo era il mio intento, ma è stato travisato.
Io non ho scritto per provocarti, ma sentivo tanta rabbia in te e sentivo che l'avresti riversata su di me come sfogo, ciò nonostante ho voluto scriverti lo stesso, sperando di riuscire ad esserti un po' di conforto, ma hai ragione tu, non sono bravo in questo e mi dispiace che le mie intenzioni siano state travisate.
Io non giudico nessuno dall'alto, quale alto? Non mi sembra di averti giudicato né tantomeno deriso, questo è solo una tua interpretazione, se dico che sento nelle tue parole tanta rabbia, è una sensazione, non un giudizio.
Io qui sono un visitatore come te, non ho titoli né attributi per aiutare nessuno, provo solamente a dare quello che sento di poter dare, senza alcuna aspettativa, solo con la speranza che sia un po' di conforto, se in questo reco più danno che altro mi dispiace, me ne starò zitto zitto solo a leggere oppure posso anche andarmene  come suggerisci tu, se ho provocato questa reazione da parte tua sicuramente sarà meglio, però non ho mancato di rispetto o preso alla leggera, non mi permetterei mai, chi soffre ha sempre tutta la mia solidarietà e rispetto e non credo che le mie parole dessero questa sensazione, se a te ha dato questa sensazione, mi dispiace, ma non era nelle mie intenzioni.
Inserito:  05 Nov 2018 18:33
Beh si rabbia c'è ma non con tutto il mondo, solo con le persone che non mi hanno aiutato, mi hanno illuso e si sono prese gioco della mia situazione.
Avere una famiglia che ti odia e da che sei nato non ha fatto altro che distruggere tutto quello che hai, sicuramente alimenta un certo risentimento.
Rialzarsi ? Per andare dove ? Ho una famiglia che mi odia, falsi amici, nessuno al mondo, salute non ne ho più. Come potrei rialzarmi e anche se potessi per andare dove ?
Ieri notte mia madre si è infuriata con me perchè diceva che il mio pianto non la lasciava dormire così ha chiamato i carabinieri simulando un' aggressione da parte mia sperando che mi portassero via (l' aveva gia fatto sia lei che mio padre). Stavolta non l' hanno bevuta e non mi hanno portato via, come altre volte, quando mi hanno scaraventato a terra a forza, insultato, minacciato con un medico che carico d' odio mi ha detto che me l' avrebbe fatta pagare e mi hanno iniettato una dose pazzesca di farmaci (mi sono risvegliato giorni dopo con un braccio legato a un letto e le piaghe sulle ascelle per l imbragatura strettissima).
Questo è stato il risultato di 2 anni e mezzo di disperazione e richiesta d' aiuto :l'odio, il disprezzo, la burla di chiunque mi circondi.
Ho BUONI motivi per avere rabbia credimi ma non con tutti come pensi te. Ho cercato aiuto online in decine di siti, siccome parlo varie lingue, ho usato quelli in inglese, spagnolo, italiano, francese, tedesco, portoghese, etc..
Risultati: zero. Dopo infiniti questionari, risultavo "non adatto a ricevere aiuto online" oppure in chat risposte ridicole quali "Mi dispiace. Un abbraccio" ma che razza di aiuto sarebbe dire un abbraccio in un forum che si chiama Suicide Forum ? Sono pazzo io o mi suona a presa in giro ? Un forum dove si parla del piu e del meno e nessuno aparte me sembrava realmente disperato, allora perchè si arrogano il diritto di chiamarlo Suicide Forum ?
Si, mi sento preso in giro e queste cose hanno contribuito ad affossarmi sempre di più.
Me ne scuso con te se ti ho interpretato male, evidentemente a volte il dolore trabocca tanto che porta a esagerare, ma io capisco il dolore di Rame quando parla di fuoco dentro e mi fa tanta pena ed evidentemente non sono solo io che ha avuto terribili esperienze con bastardi pseudo psichiatri, anche a lei si sono burlati della sua situazione dicendo che ascoltarla si annoiavano. E sono pure pagati per questo. Sono dei bastardi maledetti perchè IL MALE che fanno a persone che stanno già male è davvero tanto, per colpa loro tanta gente si suicida, sono veri e propri complici in assassnii, della morte di persone.
Anch' io sono un visitatore, nuovo fra l 'altro, quindi non ho nessun diritto di dirti di andar via, però cerca di avere tatto in quello che dici perchè persone che stanno d inferno come me e rame le parole feriscono più di qualsiasi cosa.
Io ho dolori atroci anche fisici, cronici, un braccio ormai che non muovo piu, sordo da un orecchio ,ma sono cosi poca cosa in confronto al dolore atroce che ho dentro.
Potrebbero strapparmi le unghie , tagliarmi le dita, farmi di tutto che qualsiasi dolore fisico è nulla al mio dolore interno. E Rame sembra messa in una situazione analoga.
Ogni ISTANTE che passa è l' inferno, l' inferno in terra come essere divorati dalle fiamme, allora per favore non si dica che sia positivo il fatto di essersi trascinati fin qua, chi lo dice non ha idea di cosa stiamo passando. Come vedi non sono un' egoista, sento anche il dolore di Rame e di tutti quelli che stanno passando l' inferno in terra.
Da quasi 2 anni non riesco piu nemmeno a sopportare la luce del sole, vivo con la tapparella abbassata tutto il giorno, anche le cose piu piccole, come lavarsi i denti, sono diventate una cosa impossibile, da 6-7 mesi ho smesso anche di prendere in mano lo spazzolino. Quel poco che mangio lo vomito subito dopo. In un forum inglese c'era uno anche sta in questa situazione da 16 anni. Davvero mi vengono i brividi a sentire il dolore non solo mio ma anche di chi sta così, è un qualcosa di cosi atroce che non si augura nemmeno al peggior nemico.

Per quanto riguarda Rame non ha specificato la causa della sua depressione, può essere che lei stessa non la conosca, a maggior ragione l' unica cosa che può salvarla è una persona in gamba, paziente, capace che l'ascolti fino in fondo e indentifichi il problema per poi TENTARE di risolverlo. Imbottirsi di farmaci non risolverà mai nulla, e' solo una fottuta industria mangiasoldi e che siano maledetti quelli che ingrassano sulle nostre sofferenze, sono sciacalli e si questo mi da tanta rabbia.
Inserito:  05 Nov 2018 23:37
Non mi può salvare nulla, mi sto imbottendo di farmaci per non sentire bruciare dentro,  mistero mi capisci sai cosa provo anche io ti capisco chi non lo prova non può capire. Non sentirò dolore, non sarò mai più in grado di lavorare finirò su di una strada già i parenti visto il mio aggravamento hanno preso le distanze. Preferisco imbottita di farmaci e sotto un ponte ma non sentire più quel dolore. Scegli o bruci viva sveglia o briuci viva sedata. Se devo per forza vivere vivrò sedata all'inverosimile mezza viva mezza morta. Viva non si può brucia. Sto perdendo tutto ma non c'è modo ,ho lottato, sto lottando non sono una che si arrende facilmente ma certe battaglie ,ne ho fatte tante, non si vincono. Apprezzo i tentativi di aiuto. Ora soffro meno dormo di più e non mi aggroviglio più dal dolore psichico e guardo la mia vita che piano piano svanisce.
Inserito:  05 Nov 2018 23:40
Sotto la sedazione senti però il panico la paura il terrore che ti rincorrono e tu cerchi sempre più medicine per non sentire più nulla ma sono li che ti mangiano e la vita se ne va.
Inserito:  05 Nov 2018 23:46
Appena ti svegli ricomincia l'incubo e cerchi di dormire il prima possibile. Per gli psichiatri sei una cavia ne ho girati tutti con ricette diverse ti guardano e ti parlano ma non ti ascoltano e ti propinano la loro ricetta. Ma se la tua patologia oramai è troppo grave é finita. Non c'è farmaco che tenga. Ci dovrebbe essere concessa un po' di pace. Ti capisco mistero.
Inserito:  05 Nov 2018 23:49
Non è vita questa è sofferenza patimento dovremmo avere la possibilità di porvi fine. Mistero ti abbraccio forte forte
Inserito:  06 Nov 2018 00:05
Mistero siamo qui per cercare solievo, ci provano è ammirevole.
anche per me è come per te non esiste libro, film, cibo che mi diano piacere tutto si trasforma in dolore non riesco a leggere due righe che già il pensiero diventa sofferenza pura.
non ho il coraggio, non ho il coraggio.
Inserito:  06 Nov 2018 00:07
Ho paura piango.