Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  19 Mar 2019 03:41
Vivo un periodo difficilissimo, non ho più energie, ho perso da un anno mia madre, all'inizio ho reagito bene ma ora sono molto stanca e prende il sopravvento l'angoscia, la tristezza, la fatica. Sento di essere ancora abbastanza in equilibrio ma ho momenti spaventosi in cui tutto perde senso,ho paura peggiori.
Inserito:  19 Mar 2019 10:35
Ciao, io ho perso il papà due anni fa, anch'io come te all'inizio pensavo di superare la cosa ma dopo due anni il dolore si fa sentire forte, ti capisco bene
Inserito:  19 Mar 2019 10:40
Ciao Littleme, mi spiace per il tuo lutto, deve essere terribile. E purtroppo credo anche di capire questa dolore e angoscia a scoppio ritardato, forse non hai metabolizzato il lutto, e del resto com'è possibile riuscirci. Vuoi parlare e dirci qualcosa di te? Di come ti senti.
Inserito:  20 Mar 2019 03:48
Grazie delle risposte. É stata una morte velocissima, all 'inizio ho reagito in modo molto stabile per lei, perché mi vedesse solida, e avevo paura di farla stare peggio. Subito dopo mi sono buttata nel lavoro per "stare su". Adesso mi ritrovo senza più energie e con fortissimi momenti depressivi in cui non ho più molta voglia di fare cose, non trovo più molto senso, e ho paura, non capisco se sia una metabolizzazione "normale" o se sia un malessere più brutto e radicato. Non sono mai stata così, mi sembra che tutto sia svuotato di senso. Cerco di rimanere nel quotidiano ma è difficile, mi sembra un cammino infinito. Il vero baratro è iniziato da un paio di mesi... Mi chiedo quanto duri, se qualcuno ha esperienze in merito, se "se ne esce" e come posso superare al meglio la cosa. Vederla morire mi ha lacerata dentro,era giovane, troppo giovane... Grazie a tutti ❤️[u][/u]
Inserito:  20 Mar 2019 03:50
Se avete voglia di raccontarmi meglio le Vs esperienze e come state questo potrebbe aiutarmi credo. Condividere credo sia il modo per uscirne e sentirsi meno soli...
Inserito:  20 Mar 2019 13:36
Ciao LM,
io credo che forse a distanza dalla morte di tua mamma, tu abbia dato fondo alle tue risorse mentali e fisiche, forse senza renderti conto di quanto la cosa andava a incidere nel tuo profondo, il quale a un certo punto è inevitabilmente venuto a galla. In questo forse non è negativo, è un campanello d'allarme che ti segnala che stai crollando e devi fare qualcosa.
Inserito:  22 Mar 2019 10:26
Esattamente due anni fa, verso sera arriva una telefonata " venite il paziente si è sentito male", io e mia mamma prendiamo un taxi, il cielo da grigio diventa nero man mano che ci avviciniamo all'ospedale, un brutto presagio, ci si mette anche un po' di pioggia. Arrivati in reparto ci dicono che sta meglio poi andiamo nella rianimazione del pronto soccorso dove si trova il mio papà. Il medico rianimatore dice che se sta andando ma se lo vogliamo vedere è vigile. Entriamo non sembra una persona che sta lasciando questa terra, scambiamo due parole, ho paura di emozionarmi ma riesco a sorridere. Dopo poco dobbiamo uscire, lui ci fa un ciao con la mano. Quel ciao oggi in particolare fa male, tanto male e fa piangere.
Ciao papà, io non sono credente ma spero che lassù stia meglio di quando eri sulla terra.
E' dura per tutti perdere i genitori, un abbraccio a voi.