Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  11 Ott 2019 11:25
ciao a tutti. A scrivere è un ragazzo poco più che ventenne. Fino ai 18 anni, nonostante le mie insicurezze e la mia timidezza, riuscivo ad avere una vita normale (andavo all'università, uscivo ed avevo diversi amici). Poi però tutto è cambiato. Quando avevo 19 anni ho avuto un problema alla vista e quando l'oculista mi disse che non si poteva fare nulla, io non la presi benissimo ed alla fine caddi in depressione. Questo problema non mi consente di vedere fonti luminose solari o artificiali che vedo delle macchie. Il punto è che la situazione peggiora di anno in anno e penso che probabilmente io possa diventare cieco. Poco dopo aver preso questa brutta batosta, ho avuto anche dei fortissimi attacchi d'ansia dalla durata anche di 10 ore..infatti sono finito anche in ospedale per questo. Tutta questa ansia mi ha portato ad avere tremori involontari ed ad avere un blocco dentro per cui tutt'ora faccio fatica a socializzare. Questo mi ha portato a non uscire di casa per un certo periodo e a perdere la maggior parte delle amicizie che avevo. Il guaio è che molte persone che mi conoscono, tendono ad evitarmi e questo mi fa stare male perchè mi credono un tipo strano. Tutto questa situazione che si è venuta a creare negli ultimi anni mi ha portato a non soffrire più di depressione a non avere piu tremori però continuo ad avere attacchi d'ansia in maniera sporadica e ad avere degli sbalzi di umore.. Adesso sto cercando di avere una vita regolare difatti lavoro e vado all'università (dando una qualche minima soddisfazione alla mia famiglia) però purtroppo penso con convinzione che io sia un caso perso da tenere sott'occhio.  In questo momento scrivo perchè sono confuso e non so che come uscirne da sta situazione.