Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  15 Lug 2020 18:08
Dato che a causa del COVID-19, non mi sono ancora potuto mettere in contatto con uno psicologo o fare qualsiasi altra azione per portare avanti, in base a quanto avevo spiegato nel seguente topic :

http://www.internetamico.net/forum/index.php?a=vtopic&t=545

Dopo quello che mi è accaduto oggi, vi anticipo roba da malavita siciliana pura e grezza, io devo raccontare e condividere anche questa ulteriore assurda vicenda.

A seguito della rottura del radiatore del riscaldamento abitacolo della mia utilitaria, la centralina dell'Airbag si è bagnata, facendo accendere la spia Airbag nel quadro strumenti.

Immaginando che la suddetta centralina si fosse allagata e danneggiata elettronicamente, e sapendo che una nuova centralina ha un costo piuttosto elevato, per tentare la via del risparmio vado in un Centro Autodemolizioni locale ad Acireale, quindi, portando la centralina guasta, spiego al proprietario del Centro Autodemolizioni che mi serve la stessa centralina e giustamente deve essere per il modello esatto della mia auto.

Il suddetto proprietario, incarica un suo operaio, il quale mi prende una centralina, che comunque aveva dei codici stampati sopra diversi dalla mia, quindi, giustamente, chiedo se corrispondono per la mia auto e se montandola funzionerà correttamente, l'operaio mi risponde che i codici stampati sopra non hanno importanza e che la centralina funzionerà, l'importante è che io mi devo rivolgere ad un elettrauto.

Con tali premesse, immaginando che l'operaio, di età evidentemente superiore ai 40 anni, sapesse il fatto suo, decido di acquistare la centralina in questione, che mi viene venduta al prezzo di 30 Euro SENZA NESSUN TIPO DI RICEVUTA FISCALE.

Visto il prezzo conveniente e dato che in Sicilia è spesso usanza non fornire scontrini o fatture, non ho insistito per richiedere lo scontrino.

Successivamente, vado dal mio elettrauto, il quale, in mia presenza, mediante diagnosi, scopre invece che la centralina usata che ho acquistato è per un autovettura completamente diversa dalla mia e proviene da un autovettura che ha avuto pure un incidente, quindi tale centralina che di fatto, dato che ha impedito lo spegnimento della spia dell'Airbag nel quadro strumenti, è praticamente inservibile.

Naturalmente, torno nel Centro Autodemolizioni, facendo notare al proprietario, ci tengo a precisarlo, con molta educazione, ciò che mi aveva detto l'elettrauto e visto personalmente mentre faceva la diagnostica alla mia auto, tuttavia il proprietario del Centro Autodemolizioni inizia ad andare in escandescenza urlando testuali parole "QUANDO ESCE UNA CENTRALINA DALLA MIA PROPRIETA' NON ME LA DOVETE RIPORTARE !", facendomi notare un enorme cartello con scritture a caratteri enormi, il quale spiega, in pratica, che i pezzi usati venduti nel suo Centro Autodemolizioni non sono oggetto di garanzia o sostituzione.

A titolo informativo, la centralina del'Airbag è sigillata mediante una vite senza testa, quindi, se prima non la provavo collegata all'automobile, non potevo sapere le reali condizioni pre-acquisto del prodotto usato che avevo acquistato, che esteticamente era apparentemente in ordine.

Naturalmente, io ho tentato di spiegare al proprietario del Centro Autodemolizioni che il pezzo acquistato, pure senza scontrino, NON CORRISPONDE ALLA MIA AUTO, ma il proprietario non ha voluto sentire ragioni e quindi ho preferito andarmene.

Purtroppo, la situazione sopra spiegata mi era rimasta sullo stomaco, quindi, due giorni dopo, torno nel centro autodemolizioni, vedo il proprietario seduto in una sedia, gli poggio la centralina in un ginocchio, precisamente in quello destro e gli dico con tono arrabbiato, ma senza urlare "Questa centralina la venda a qualcun altro e si può tenere pure i miei soldi." e....

....mentre me ne stavo andando, il proprietario, si alza di scatto dalla sedia, mi dice "fermati", io mi sono fermato credendo che volesse scusarsi, invece mi avvolge il collo con il suo braccio, all'inizio pensavo amichevolmente, invece inizia a stritolarmi la testa, ma soprattutto il collo con l'intenzione di spezzarmelo, mentre tentava di trascinarmi in fondo ad una stanza adibita allo smontaggio delle autovetture, evidentemente per ammazzarmi di botte.

Fortunatamente, in qualche modo riesco a liberarmi dalla sua morsa, ma il proprietario chiama un altro suo socio, forzandomi ad entrare nell'ufficio, meno male che c'erano le vetrate, dove svolgono le pratiche automobilistiche, mi mettono in un angolo con le spalle al muro ed il proprietario mi rimette le mani addosso, questa volta con l'intenzione di spezzarmi un braccio, urlandomi a pochi centimetri dalla mia faccia, insinuando che gli avevo sbattuto in piena faccia la centralina, quando io l'avevo semplicemente appoggiata nel suo ginocchio, mentre lui era seduto.

Ho provato a far ragionare questo individuo, ma pure un cliente, che aveva assistito alla scena, si è messo dalla parte del proprietario, testimoniando contro di me.

Il proprietario, il suo socio e pure l'operaio che mi aveva cercato la centralina, venuto più che altro ad alimentare la questione, continuavano a minacciarmi di ammazzarmi di botte, urlando che io avevo torto e che avrebbero chiamato i Carabinieri, ovviamente, visto che io non avevo nessun torto, gli ho detto che i Carabinieri li dovevano chiamare subito, quindi, l'operaio prende il telefono e secondo me ha fatto solo finta di chiamare i Carabinieri.

Riuscendo ad uscire dall'ufficio, il proprietario mi torna la centralina perseverando nella sua intenzione di ammazzarmi di botte prima durante e dopo che sarebbero venuti i Carabinieri.

Questi suddetti tre individui, illudendosi che avevano un qualche tipo di ragione, mi confermano che la volante dei Carabinieri era in arrivo e che dovevo aspettare e si che aspetto, però almeno mi metto al sicuro, ovvero aspettando fuori dal cancello d'entrata del Centro Autodemolizioni.

Noto che mi fa male il collo e mi siedo a terra appoggiato ad muretto in una posizione per evitare di sforzarlo.

Passano 10 minuti e non arriva alcuna volante, quindi decido di chiamare i Carabinieri personalmente, spiegando la questione.

Aspetto, altri 10 minuti ed ancora non arriva nessuno, io dico, meno male che il proprietario non è uscito "dalla sua proprietà" per ammazzarmi di botte, perché in questo momento non sarei qui a scrivere, ma su un letto d'ospedale con le ossa fratturate, se non peggio, quindi richiamo i Carabinieri, e l'operatrice mi dice che c'era stato un equivoco, non ditemi quale, perché "se io dico che il proprietario di un Centro Autodemolizioni ha tentato di spezzarmi il collo" non credo che la questione sia in qualche modo poco chiara o tranquilla.

L'operatrice mi dice di attendere e che finalmente arriverà la volante.

Mentre continuo a guardarmi le spalle da eventuali pericoli, dopo 5 minuti arriva la volante, nella quale il Carabiniere seduto al posto del passeggero mi dice che loro avevano i loro impegni lavorativi e quasi quasi capisco che li avevo pure disturbati, perché giustamente una persona che mi vuole spezzare il collo con l'intenzione di menomarmi e probabilmente uccidermi è qualcosa di estremamente futile e per nulla urgente....

Comunque, dato che davanti a due Carabinieri, armati di pistola, non penso che il proprietario del Centro Autodemolizioni sia così avventato da mettermi veramente le mani addosso, mi tranquillizzo e spiego tutta la situazione ai Carabinieri, così come l'ho raccontata a voi.

Dopo di che, i Carabinieri entrano nel Centro Autodemolizioni e si fanno spiegare la situazione anche dal proprietario del suddetto Centro, compreso il cliente testimone, che ricordo ha testimoniato contro di me, insinuando che io avevo tirato addosso la centralina al proprietario, non so se avete presente, una centralina dell'Airbag è fatta di duro metallo e tirata in faccia lascerebbe il segno ed il dolore, ma le persone cattive, si sa che sono nativamente arroganti e BUGIARDE.

Per caso, i Carabinieri hanno visto danni o dolore nella faccia del proprietario del Centro Autodemolizioni ? Ovviamente, no, perchè era una palese bugia ed il mio unico sbaglio è stato che avrei dovuto poggiare la centralina direttamente a terra ad un metro di distanza dal proprietario, così non ci sarebbero stati equivoci, ma io, non avrei mai pensato che il proprietario, contro ogni probabilità, mi avrebbe messo immediatamente le mani addosso addirittura per spezzarmi il collo, il braccio ed ammazzarmi di botte nella sua rimessa.

I Carabinieri, dato che io sono il figlio della gallina nera, mi consigliano che conviene scusarmi con il proprietario, il quale è addirittura disposto a restituirmi i soldi oppure cercarmi una centralina sostitutiva, certo davanti ai Carabinieri sono tutti civili ed educati.

Se avessi avuto una telecamera nascosta, che avrebbe dimostrato le bugie di questo tizio, del testimone e le minacce del socio e dell'operaio, col cavolo che mi sarei scusato, invece dato che questi personaggi, probabilmente mi avrebbero fatto veramente del male (e continuo a pensarlo che mi cercheranno per riempirmi di botte), così come avevano dichiarato prima dell'arrivo dei Carabinieri, specialmente in maniera molto esplicita dal proprietario del Centro Autodemolizioni, decido di scusarmi...


....MA, per una volta tanto, volendo credere ed avere FIDUCIA che esista una Giustizia Divina che punisce le persone cattive e sopratutto BUGIARDE, perché al proprietario io non ho fatto nulla di male e non mi interessa se ci credete o meno, decido di lasciare i 30 Euro e pure la centralina che mi avevano venduto al Centro Autodemolizioni, senza sporgere denuncia e lasciando Estesa Carta Bianca all'opera del Divino che punisce il male e soprattutto chi lo pratica mettendo le mani addosso in modo violento ad una PERSONA INDIFESA ed INOFFENSIVA, pure con l'aiuto di terzi ed il testimone che li ha pure favoriti, CHE SCHIFO, VERGOGNA !

Vi sembrerà che la storia finisce qui, invece, dopo finito il verbale, me ne sono andato in un altro Centro Autodemolizioni locale per cercare la centralina e per coincidenza sento la discussione finale fra due persone, una delle quali dice all'altra che si era "divertita", che la storia finirà nel telegiornale e che "quella persona" ha intenzione di uccidere "la persona" che lo aveva infastidito.

Volevo chiedere a quelle due persone a cosa si riferissero di preciso, ma non ci sono riuscito, forse e spero vivamente che sia solamente una strana coincidenza, perchè ho già i miei problemi spiegati nell'altro topic, anzi, nonostante il COVID-19, era da un po' di tempo che mi stavano accadendo degli eventi diciamo gradevoli e quasi non pensavo più al suicidio, invece con questa spiacevole storia, accaduta proprio oggi, dove io vengo sempre più bullizzato da una Sicilia che mi fa sempre più schifo, i pensieri suicidi sono tornati più forti di prima.

Questo è ciò che accade in Sicilia, dove vivono persone arroganti, bugiarde, sempre pronte ad alzare le mani.

Sono nato in una regione che fa semplicemente schifo e purtroppo, non ho i mezzi economici per andarmene da questo schifo di letamaio.

Il dolore al collo, forse dopo che è passata la tensione, è passato, invece dopo che ho fatto la doccia, sento dolore alla parte superiore del braccio che volevano rompermi, ma quello che mi fa veramente male è il fatto che le mie parole non contano mai nulla ed alla fine vengo preso io per bugiardo.

Io mi chiedo, nonostante mi sforzi ogni giorno per cercare di pensare positivo per un futuro migliore, che senso ha vivere così, a contatto con gente che continua a farmi del male e mi fa pensare che il mio futuro sia effettivamente la morte ?!
Inserito:  15 Lug 2020 20:21   Ultima modifica di: NautiIvs
Ho letto tutta la tua storia, davvero incredibile!
è chiaro che tu sei la vittima, la parte lesa, e quelli altri i delinquenti. Premetto che non sono nessuno per giudicare il modo con cui hai agito, quindi quello che dico io non vale niente, però mi farebbe piacere dirti come mi sarei comportato io. Innanzi tutto devo farti i complimenti x il tuo coraggio che hai dimostrato, che per me è la caratteristica che dice di più sul valore di una persona.
Forse però sei stato un pochino avventato restituendogli l'articolo con quella modalità, rischiando di metterti nei casini per una cosa del genere. Un rischio che io non avrei corso. Non che non se lo meritasse, anzi si sarebbe meritato che glielo ficcassi nel c***. Ma non ti conviene ingaggiare scontri che non puoi vincere con alta probabilità in quel momento. In questo caso una colluttazione con 3+ persone. Sopravvivi per tornare a combattere. Saresti dovuto essere abbastanza esperto di arti marziali. Il bastardo ti ha attaccato solo perché era sicuro di poter avere la meglio, se fossi stato accompagnato da 3 amici non avrebbe fiatato.
comunque l'errore principale è stato il fermarti, avresti dovuto ignorarlo, tanto quello che dovevi dire lo avevi detto e di certo non in tono amichevole, quindi si presuppone che la trattativa fosse finita.
Una volta che sei stato aggredito, perché di questo si tratta, sei un po' nella merda se non hai la superiorità fisica. Io avrei reagito pesantemente, con ogni mezzo.
Infine chiamare i carabinieri non lo avrei mai fatto. Proprio perché quelli avevano tutti testimoni omertosi, tu eri solo. Te ne saresti dovuto andare fregandotene del fatto che il bastardo ti abbia detto di aspettare i carabinieri. Poi io mi sarei recato in caserma a sporgere denuncia per lesioni (reato grave).
Lo so che è facile parlare col senno di poi, ma di base il consiglio che ti do è di essere cauto, di non metterti in situazioni che non sei sicuro di poter controllare, di non cadere nelle provocazioni, di cercare di restare sempre lucido.
Comunque ti ringrazio per questo tuo racconto che mi sembra assolutamente autentico, e mi dispiace x questa ulteriore ingiustizia che hai subito, e sono contento che alla fine non sei finito su un letto di ospedale, cmq hai fornito un bell'esempio di gente di merda.
Inserito:  15 Lug 2020 20:49
Comunque non devi lasciarti condizionare dalla gente di m***a. Prima o poi avrà quello che si merita. Non vivere per il mondo, vivi x te stesso. Pensa che quelle merde sarebbero contente della tua morte, non puoi dargli questa soddisfazione! Ricordati che a tuo comodo se vorrai vendicarti di loro hai tutto il tempo per farlo. E quando saranno sotto terra puoi sempre usare la loro tomba come orinale.
un saluto amichevole
Inserito:  16 Lug 2020 17:28
Ciao Nautilvs, io non pensavo minimamente che al giorno d'oggi la Sicilia fosse ancora un luogo davvero così tanto popolato da arroganti e presuntuose teste calde, che mettono immediatamente le mani addosso, fra l'altro SENZA IL MINIMO RISPETTO DEL METRO DI DISTANZA PER IL COVID-19, facendosi beffe delle leggi vigenti, non è così che ci si comporta in un paese civile.

Se volete togliervi il dubbio sulla veridicità della mia versione della storia, vi spiego quanto segue :

Una professionista con partita IVA, come il proprietario di un Centro Autodemolizioni, che vende prodotti usati senza scontrino è già EVASIONE FISCALE, poi mettiamoci SOPRATTUTTO anche il MANCATO RISPETTO di un anno di garanzia sul prodotto venduto come segue :

http://www.omniaconsulting.it/hcm/hcm6234-21_8-Garanzia+su+pezzi+usati.html?cm_id_details=10842&id_padre=5527

In presenza del Carabiniere, dopo che ho fatto le mie "scuse" al proprietario, oltre a spiegare che il pezzo è per un'altra auto, quindi la mancanza non è stata mia, faccio notare la questione di un anno di garanzia, ma il Carabiniere mi prende in contropiede dando ragione al proprietario del Centro Autodemolizioni, perchè, a suo "dire", il proprietario ha messo l'avviso (il cartellone) che i pezzi venduti non possono essere sostituiti e si paga solo in contanti.

Adesso, vi chiedo, quanto è attendibile la parola di una persona, professionista con partita IVA, che mette condizioni che vanno evidentemente CONTRO LA LEGGE SULLA GARANZIA LEGALE CHE VALE ANCHE PER I PRODOTTI USATI ?

In Sicilia la Garanzia Legale non conta nulla ?

La mia parola non vale nulla, perché ho 38 anni e dico bugie a prescindere ?

AGGIUNGO, DOVE SONO I DISTANZIATORI IN PLEXIGLAS PER MANTENERE LA DISTANZA NELL'UFFICIO PRATICHE E NELLA SALA/MAGAZZINO PER FARE GLI SCONTRINI ( QUANDO GLI FA COMODO EMETTERLI ) ?

Un Centro Autodemolizioni non è obbligato ad usarli ? Non credo, perchè nell'altro dove sono stato il distanziatore in plexiglas era presente.

La ciliegina sulla torta, ovviamente non manca, ovvero il mancato rispetto per i non fumatori, infatti in qualsiasi zona al chiuso si fumava come i turchi senza rispetto di nessun genere.

Con tale premessa, nei casini mi ci sarei messo se la versione del proprietario, dei suoi soci e del testimone fosse in qualche minimo modo coerente con i fatti realmente accaduti, ma, proprio per evitare eventuali casini che avevo anche previsto, ho fatto esclusivamente quanto spiegato nella mia storia e penso anche mettendo il prodotto a terra ad una qualsiasi distanza da quell'incivile avrei ricevuto lo stesso trattamento.

Io che mantengo sempre la distanza di sicurezza per il COVID-19, mi mettevo a "sbattergli in faccia la centralina" rischiando eventuali esposizioni della mia mano ai possibili virus presenti nella bocca portacenere di quell'individuo pure fumatore incallito ?

Al massimo, mi sarei aspettato un'offesa verbale nei miei confronti che ovviamente ero pronto ad incassare, fregarmene e poi me ne sarei andato per la mia strada.

E' facile capire la decisione del cliente che ha fatto falsa testimonianza contro di me, basta farsi la seguente domanda, ovvero cosa sarebbe successo se il cliente avesse testimoniato la verità ?

Semplice, per prima cosa non avrebbe ottenuto il pezzo che era già quasi nelle sue mani, poi il proprietario avrebbe minacciato anche il cliente in questione dopo che i Carabinieri se ne erano andati via ed infine lo avrebbe bandito dal suo Centro Autodemolizioni, ma, giustamente, come dici tu, caro Nautilvs la gente è proprio eticamente di merda, di quella che non si può usare nemmeno per concimare i terreni, anzi li renderebbe completamente sterili i terreni concimati con tale tipo di "letame".

Spero in quel giorno, dove quel testimone sara vittima di qualche altro testimone che testimonierà il falso nei suoi confronti e quel giorno mi dispiacerà molto non esserci.

In conclusione, io non ho veramente nulla da rimproverarmi e ancor meno da scusarmi e come già detto le scuse,(completamente illegittime ed immotivate) le ho usate esclusivamente per evitare possibili ritorsioni che comunque da personaggi del genere ancora mi aspetto e proprio per tale motivo, Nautilvs, andiamo sul pragmatico, ormai ho capito che vivo in una spirale di bullismo estremo dove io ho sempre torto, la soluzione sarebbe non uscire più di casa tipo per sempre, perché qualsiasi cosa faccia si ritorce pesantemente su di me, diventando oltremodo equivoca ed addirittura fastidiosa per il prossimo.

A differenza dei cyber-bulli della storia spiegata nell'altro mio topic, la soddisfazione di questi delinquenti è esclusivamente quella di pestarmi a sangue e rompermi le ossa.

Di conseguenza, dobbiamo essere ulteriormente ancora più pragmatici, la vita dell'essere umano in questo mondo è aleatoria e soprattutto transitoria, avvicinandosi e superando gli 80 anni si diventa un verme di letto decrepito, piscia-sotto, sordo e pure mezzo cieco, in attesa dell'ultimo battito che pone fine alla vita.

A 38 anni, per colpa di una società arrogante, presuntuosa e bugiarda a cui non ho saputo dar battaglia, non ho concluso nulla nel corso della mia vita e nonostante non abbia mai fatto del male a nessuno, finisco sempre ed in qualsiasi caso nella parte del torto.

Dopo che ieri sera, coricato alle 22:30, ero riuscito a prendere sono, sono stato svegliato bruscamente alle 1:00 di notte da un gruppo di bastardi animali che parlavano a voce estremamente alta in strada e non riuscendo più a prendere sonno la mia mente ha iniziato a pensare a quello che era successo e cosa è meglio fare. 

A questo punto, l'unica risposta è SI, LOGICAMENTE SI, ASSOLUTAMENTE SI !

Non vale la pena continuare così, vivere nella paura, nell'inciviltà e nel torto.

Non succederà oggi, ma è bene che inizi a pensare "per il mio reale futuro del riposo eterno", perché l'unica soluzione alternativa sarebbe un'altra inondazione totale del mondo, per pulire tutto questo letamaio per bene.
Inserito:  17 Lug 2020 09:39
Caro Worge, è raccapricciante tutto quello che dici che ti è successo e tu mi sembri abbastanza caparbio e capace di ragionare. Purtroppo ti mancano dei testimoni a tuo favore per portare avanti la tua versione che corrisponde alla verità e quindi merita  di essere riconosciuta come tale.
Torno a ripetere quello che dice Nautilus di non andare da solo allo sbaraglio ma di tutelare di più la tua sicurezza coi mezzi a tua disposizione.
Inserito:  17 Lug 2020 14:57
Ciao four monks, purtroppo, sono solo come un cane randagio, non ho amici e se ne avessi non li metterei in pericolo portandoli in posti del genere a fare da testimoni, dove sicuramente verranno presi di mira insieme a me, lo stesso dicasi per i parenti, ovviamente sarebbe diverso se avessi parenti in Polizia o nei Carabinieri.

Di estate, non è semplice mettersi telecamere nascoste addosso ed un cellulare potrebbe venire danneggiato in caso di aggressione violenta, potrebbe anche essere fatto sparire direttamente dagli aggressori.

Intanto, la mia storia sarà utile per qualcuno che leggendola potrà prendere ulteriori dovute precauzioni se avesse un caso simile al mio ed inoltre,....

....se il proprietario metterà in futuro le mani addosso ad un altro cliente, anche senza prove, c'è già un precedente verbale, ovvero quello mio e poi vediamo come farà a difendersi.
Inserito:  23 Lug 2020 22:09
Ciao Worge,come stai,a causa di impegni, riesco a risponderti solo adesso. Non immagini quanto ci sono rimasta male quando ho letto quello che ti è successo. Non ci sono parole per un comportamento del genere. Luoghi del genere non sono un granché nemmeno qui. Spero che non ti hanno creato ulteriori problemi. Non fanno la ricevuta perché non cambiano i pezzi, così intascano tutto a nero, sono furbi. Sei una persona per bene e purtroppo le persone per bene sono vittime di tali atteggiamenti e di ingiustizie. A volte non bisogna andare nemmeno tanto lontano, basta pensare alle famiglie.
Inserito:  24 Lug 2020 17:19
Ciao christie, ti ringrazio per il tuo appoggio morale.

Quello che mi ha dato veramente fastidio è stato il comportamento aggressivo, presuntuoso e soprattutto bugiardo del proprietario di quel Centro Autodemolizioni.

"Sig. Proprietario, io posso anche tollerare l'alzata di voce perchè non vuoi cambiarmi il pezzo, tuttavia mettermi le mani addosso perchè hai le allucinazioni, pensando di aver visto cose che sono successe esclusivamente nella tua testa, questo nessuno lo può tollerare e se tu proprietario avessi avuto il COVID-19 e mi avresti contagiato, hai pensato a questa eventualità ?"

Non solo vieni truffato, ma poi i truffatori pretendono anche ragione...che razza di mondo è mai questo...
Inserito:  27 Lug 2020 20:25
Ciao Worge,
hai ragione per quanto riguarda il comportamento, poteva benissimo dire che non cambiava il pezzo, anche urlando, ma non mettendo le mani addosso, questo mai.
Hai ragione anche sul fatto del virus, quando oggigiorno il distanziamento è importante.
Come stai, spero che quel losco figuro ti ha lasciato in pace.
Purtroppo questo è un mondo orribile, sembra che le cose vanno al contrario, chi è cattivo e bugiardo viene fatto passare per persona per bene. subisco questo atteggiamento  in famiglia da tanto tempo ormai.
Inserito:  28 Lug 2020 11:17
Ciao christie, ogni giorno che passa, confermo che la società di questo nostro mondo funziona in modo strano e controverso.

In Sicilia funziona tipo così, nel caso una persona ti ha preso di mira, puoi aspettarti una dura ritorsione in qualsiasi momento, anche distante anni....e volendo pure secoli, quindi si resta sempre con quella sgradevole sensazione che è sempre meglio guardarsi costantemente le spalle.

Riguardo la famiglia, ci sono tanti modi di gestire un contesto parentale, ma non sapendo esattamente la tua storia, non mi permetto di darti consigli che magari potrebbero essere non attinenti alla tua specifica situazione.
Inserito:  29 Lug 2020 20:24
Ciao worge,
mi dispiace tanto per quello che vivi ogni giorno, già la vita è complicata di suo. Leggere che in Sicilia la situazione è anche peggio da questo punto di vista, nelle città la mentalità è la stessa?
Inserito:  30 Lug 2020 08:36
Ciao christie, è proprio dalle città che parte questo tipo di mentalità e poi si propaga fino alle periferie, insomma in tutta la regione.

Chissà come finiranno le storie che vi ho raccontato...
Inserito:  30 Lug 2020 20:09
Ciao Worge,
nel mio immaginario vedevo atteggiamenti del genere più da periferia. Spero che le storie che hai raccontato andranno a finire bene, non arrenderti, non lo meritano.
Anche un piccolo gesto fa la differenza in questo mondo che va al contrario
Inserito:  31 Lug 2020 08:07
I soprusi da parte delle forze dell’ordine, già questo titolo è eloquente, non sono solamente al sud. Basta guardare Piacenza, un’interacaserma Chiusa! l’an Scorso il presidente del consiglio comunale arrestato per associazione mafiosa. Pochi anni fa poliziotti che spacciano. Da notare non erano tutti del sud. Se ti opponi ti massacrano. Fanno paura