Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  03 Ago 2020 11:14
premetto di non leggere nemmeno messaggi provenienti da ragazze
in pratica non ho mai avuto amici, ragazze ecc. mi ritrovo a essere ancora hugless-virgin (significa non aver mai nemmeno abbracciato ragazze) a 24 anni suonati, questa solitudine estrema mi ha portato ad abbracciare la misantropia specialmente misoginia estrema avvicinandomi all’ideologia incel ma questo non è il punto
sostanzialmente non trovo alcuno sbocco nella mia vita, non esco mai di casa ma nemmeno trovo divertenti passatempi da asociale nerd per esempio anime, videogames o roba simile
data la mia gioventù probabilmente mi restano 60 anni ancora da vivere in queste condizioni ma non ce la faccio, o trovo qualcosa utile a farmi almeno passare il tempo o devo trovare qualche metodo rapido / indolore per farla finita
Inserito:  04 Ago 2020 21:24
Ciao... non sono una ragazza! O meglio, non lo sono più, ho molti più anni di te. Mi ricordo alla tua età mi sentivo male perché ero sempre fuori, con amici, col fidanzato, a casa una famiglia numerosa, non avevo un posto per me, non trovavo mai un solo momento per me stessa. Questo mi faceva sentire male, volevo solo che finisse tutto, avere un motivo per scappare via. Se non uscivo mi dicevano "ma sei un orso". In casa mi chiamavano ghost perchè avevo smesso di parlare, non ce la facevo a reggere la socialitè... una vera asociale!  misfit, disadattata. Non mi interessavano lo studio, il mio futuro era un incubo....
Capisco il tuo stato d'animo, anche se è il contrario di quello che ho vissuto, probabilmente dietro il mio essere sempre in mezzo alla gente c'era la paura di rimanere sola.
Ti dico, è la paura di tutti, è una teatrino, debbono stare tutti insieme per non sentirsi soli.
Perchè non parli con qualcuno di questi tuoi problemi?
Inserito:  12 Ago 2020 22:17
insomma molto d’aiuto il sito
vi ringrazio per aver considerato tanto il mio topic
Inserito:  13 Ago 2020 14:29
Sono anziana e stanca. Ho 67 anni e vivo in una prigione. Sono una stupida, mi sono fatta sfruttare da mio marito con manie di grandezza e ho dilapidato tutta l'eredità di mio padre aspettando i risultati delle grandi promesse del mio compagno che adesso, con le sue misere entrate, non mi da nulla lasciandomi in un mare di debiti che ho contratto per la mia famiglia.
Non posso suicidarmi perché ho un cane che amo e che non sopravviverebbe senza di me, ho 2 figli il più grande di 30 anni vive lontano da questa casa e anche il suo cuore è lontano da me. L'altro è qui ma è plagiato dal padre, mi vuole bene ma dipende da lui..è difficile descrivere questa brutta situazione ed io non ce la faccio....