Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  27 Dic 2020 23:50
Inutile girarci intorno. Il MALESSERE è all'ordine del giorno. Nulla è più come prima. Mi alzo ogni mattina, vado a lavorare, torno a casa, vado dalla morosa, torno a casa, sto coi miei genitori... Li guardo bene in faccia mentre parliamo... È vedo sempre le stesse tenere E GRANDI persone che mi hanno cresciuto. Due AMOREVOLI persone, uniche, che sono state capaci di donarmi TUTTO. E piango, piango dentro perché io mi sento di aver dato delle DELUSIONI, ma come ogni genitore fa, PERDONA. Ma io NON PERDONO ME STESSO. Da una settimana ho un posto fisso di lavoro che dopo anni di nero e contratti saltuari di insignificanti, ho sempre atteso. Ma NON MI IMPORTA. Sono tutti felici intorno a me. Ma IO NO. Ho preso i a casa in affitto, e ora di tornare a vivere da solo, la mia morosa e i miei  genitori sono felicissimi, si stanno mostrando ancora una volta davvero tanto amorevoli, entusiasti della piega buona che sta prendendo la mia vita. Io NON SONO ENTUSUASTA. Io vivo con il RIMORSO, con un maledetto rimorso che nulla si può fare per poterlo sconfiggere. Più guardo le persone che mi vogliono bene negli occhi e più io sto male. NON HO PIÙ VOGLIA . Non ho più voglia di lottare coi miei mostri. La mia compagna.. Anche lei, é una donna STRAORDINARIA , mi sta vicino e sa del mio rimorso, sa... Ma no sa davvero cosa mi passa per la testa. Non sono più felice. Sono CARICO di ODIO verso me stesso. Ho bisogno di uscire dalla scena. Non riesco più a "vivere"in questo modo. SONO CONSAPEVOLE DI POTER FAR STARE MALE LE PERSONE che mi vogliono bene. PAPÀ , MAMMA, la mia MOROSA. Gli amici.... Quelli che da tempo mancano. Ho smesso di credere nell'amicizia. Quella vera è rara. non so ancora quanto tempo mi rimane. Non molto
Inserito:  28 Dic 2020 22:39
Ciao Ares,dev'essere difficile cercare di convivere con un così imponente rimorso, col senso di colpa che svuota di senso ogni cosa, togliendo sapore a ogni piccola e grande conquista del quotidiano...forse dovresti provare a guardare in faccia i tuoi mostri, chiedendo aiuto a  chi ti vuole bene - la tua famiglia,  la tua compagna- e non tenerti questo enorme peso dentro...non sarà facile, ma puoi affrontare quello che ti sta gradualmente sgretolando aprendoti, esternando ciò che provi.. dare voce alle emozioni è sempre la strada giusta! Coraggio!!
Inserito:  30 Dic 2020 01:17
Loro... Mi hanno aiutato. E i miei genitori perdonato. Io mi sto rovinando la vita e l'esistenza. Per non convivere con questo rimorso cerco di ammortizzare con degli aiuti. Ne esco peggio di prima. Sto di nuovo deludendomi e deluderò di nuovo chi ho intorno. Non ho più nessuna speranza.
Grazie comunque.