Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Internet@mico / STAI PENSANDO AL SUICIDIO? / Dedicato a tutti quelli che stanno meditando il suicidio / non ho una storia come la vostra, ma ho bisogno di aiuto
Inserito:  11 Set 2021 16:16
premetto che non ho problemi di soldi, macchina, casa, certa gente potrebbe tranquillamente dire che sono un viziato di merda e non ho neanche problemi con le donne, non per vantarmi ma credo di saperci fare. Sono ormai due anni, che non riesco a smettere di pensare al suicidio, ho provato a parlarne con delle persone che potessero capire ma ciò non ha fatto altro che aumentare la mia solitudine interiore, un pò come dicono i siti per aspiranti suicidi, divertente.
Diciamo che è iniziato tutto due anni fa dopo un incidente molto grave ho perso l'uso della gamba per un anno, sul motore con me c'era la mia ragazza che ha avuto una frattura al femore, periodo di convalescenza (mi dilungherei eccessivamente) fatto sta che si riavvicinò il suo ex in quel periodo così cupo, io con tutto l'amore che un uomo può provare, la lasciai andare con la speranza che un giorno sarebbe stata di nuovo con me, non so bene il perchè sentivo questo forte amore, su cui ho scritto, ho pianto, ho odiato ed ho amato, usai quel periodo da zoppo per migliorare me stesso, per comprendere meglio le persone, la vita e la morte. Incredibile ma vero, da che non trovavo un momento per me e provavo una grande rabbia, a che la mia mente era diventata libera di viaggiare. Avendo finalmente ben chiaro chi sono,  dopo essere stato buttato fuori di casa da mia madre mentre ero con le stampelle, dopo aver capito che la gamba non sarebbe guarita così facilmente, dopo aver viaggiato con i miei parenti(li conosco ma non avrei voluto) e sentire loro stessi dividersi per darmi appellativi diversi: da un lato, oh è diventato un uomo, guarda come si prende cura dei suoi nipotini, e sempre attento non sbaglia una risposta, dall'altro lato, vattene non ti abbiamo voluto qua(mentre erano loro ad avermi invitato), perchè ci stai facendo tutto questo? sei malato, sei lebbroso , ci contagerai a tutti (beh forse parlavano della felicità) queste discussioni hanno portato pure una coppia con due figli a separarsi ed erano convinti fosse un mio piano per scoparmi la moglie... Incontro la mia ex ragazza, inutile dire che avevo sbagliato completamente su quella ragazza, che da quando ero tornato al paese, "i miei amici" mi raccontavano ogni informazione ovviamente fatta apposta per me da lei. Ma tutto questo a me non importava più di tanto è normale per una persona giocare, anche per capire chi ha davanti, dopo un pò il gioco stava continuando un pò troppo, ed ormai lei non aveva nessuna finalità nessun interesse nè per se stessa nè per me. Pensandoci credo si sia distrutta cercando di distruggermi, quando compresi questa sua incapacità di migliorare, già là il mio amore verso di lei  si era ritrasformato in amor proprio per un futuro insieme, (non so come spiegarlo) decisi di dover troncare ogni scambio, ho perso l'amore più grande che ho mai provato, ancora oggi pensandoci sento freddo al cuore.
Un mese dopo una ragazza mi chiese di fidanzarci che al contrario della prima ne era l'opposto diciamo la prima era molto esibizionista ma buona, la seconda aveva un grande cuore ma voleva stare per i fatti suoi, per me era ancora troppo presto ma ero contento di come andavano le cose anche perchè mi sentivo bene, per me tutto cambiò quando lei mi invitò ad andare ad Amsterdam per trovare sua sorella, capitemi: da che dovevo essere ospite a che ho pagato per un hotel, ho preso la stanza matrimoniale perchè mi aveva detto che qualche giorno dormivamo insieme, alla fine sono stato ad Amsterdam 5 giorni da solo in cui mi sono visto con lei 2 sere e 2 pomeriggi. Se era così non mi doveva invitare comunque ho capito che sarei sempre stato sotto sua sorella a livello di importanza e che la sua parola avrebbe avuto sempre più importanza della mia, ( io ascolto e non ascolto tutti e nessuno, non mi piacciono le persone che fanno le cose precise sotto parole di altri, secondo me quando verrà il momento diverrai marginale) ho comunque continuato la relazione fino ad oggi perchè ha pochi difetti.
Cambiando totalmente discorso circa un mese durante il mio compleanno avevo radunato dei miei amici d'infanzia con cui passavo quasi tutto il tempo, diciamo che si è creata una situazione drammatica, e loro non hanno esitato per una attimo a puntarmi il dito contro.
Ora mi chiedo che senso ha il modo in cui viviamo, il modo in cui attribuiamo valore alle persone o alle cose, come fanno le persone a stare insieme sapendo di non potersi fidare mai, onestamente io non voglio falsi legami, non voglio catene che mi tengano buono e basta, non voglio dei fottuti pagliativi, e vi giuro che non ho mai tradito un amico non sono mai stato dalla parte del despota, ma da quello che aiutava le persone, cazzo! ho fatto così tanto per gli altri da non meritarmi neanche un amico?

P.S. manca un ultima persona un mio coetaneo che avendo avuto grandi problemi con la famiglia, gli consigliai di andare a vivere solo, cosa che facevo anche io da tempo, mi ascolto prima andò a vivere da un nostro amico in comune, poi gli riproposi se voleva stare con me che dovevo affittare una casa per gli studi e che gli avrei dato una mano beh diciamo che si prese tutto il braccio non mi aiutò mai in due anni per l'affitto, le bollette(per colpa sua pagai 2000 euro di gas) la storia continua... se volete sapere mandate un messaggio
Inserito:  15 Set 2021 09:46   Ultima modifica di: worge
Questo forum è praticamente un deserto con gli arbusti rotolanti, quindi puoi aspettarti risposte (forse) anche dopo passati interi mesi e addirittura anni.

-----------------------

Premetto, purtroppo, per esperienza personale, ti posso dire che quando si parla di suicidio la gente, anche i cosiddetti "professionisti" (dei miei stivali), non capiscono e non capiranno mai nulla, ti riempiranno con le "belle parole rassicuranti" e ti daranno degli inutili medicinali da bypass, ma alla fine di risolvere "LA CAUSA" per cui è partito un pensiero di suicidio non gliene fregherà mai nulla.

Tu dici che non hai problemi di soldi, automobile e casa, ma sono tue conquiste personali ricavate dal tuo lavoro oppure sono soldi dei tuoi genitori da cui hai ottenuto soldi, automobile e casa ?
Inserito:  21 Set 2021 23:13
Ciao, worge scusa se ti rispondo solo ora ma avevo perso un pò le speranze per il sito... grazie, cominciamo da quello? si fa interessante, allora come posso spiegarti i problemi di un bambino nato in mezzo ad una famiglia in cui i soldi sono tutto? (mio fratello ha accettato scarpe paciotti e una macchina a 14 anni da mio padre per comprarlo, si trovi le persone in vendita anche su amazon, dopo qualche mese per lui, nostra madre era morta, ed ha cominciato ad inventare le peggio schifezze su di lei) mmm forse ho esagerato, comunque fino a  quando ero minorenne cercavo lavori da fare in estate e qualcosina ero riuscito a racimolarla ogni volta che chiedevo mio padre per un lavoro riusciva a farmi provare l'esperienza più negativa che avessi provato fino ad allora ahah, mio padre è un tipo che in realtà non è sicuro di niente ma fa in maniera tale da sembrare la persona più calma che esiste, e diciamo da bambino fino a ragazzo venivo sballottato qua e là per i vestiti per i farmaci, per le cose da scuola, veramente per ogni cosa dovevo andare da mio padre e fargli la scenetta del figlio buono e contento, perchè se mi comportavo da me, lui diceva che avrebbe fatto quella "cosa" ma in realtà avresti dovuto chiederglielo almeno altre volte, se fai le cose bene a primo colpo non ci dovrai ripensare, ahah, per uscire la sera il sabato invece non faceva mai discussioni è importante farsi vedere, prima 20 euro a 17 anni ho visto che dava 50 a mio fratello e da allora 50, per le macchine è molto divertente mi desse a 14 anni la ex macchina di mio fratello, qualche anno dopo la feci esplodere in un incidente,  poi mi ha dato una mercedez che  era sempre di mio fratello passati tre anni è stata la macchina della mia vita, ad un capodanno prendendo un ponte si squarciò tutta la parte davanti-destra della macchina, per ora volevo stare un pò a piedi quindi non ho macchina al momento ahah,
per la casa ho fregato mio padre, come? beh lui voleva un modo per far soffrire mia madre e io volevo vivere solo, quindi dalla sua grande mente partorì l'idea di darmi localino che usavano come ufficio 50m quadri circa, ingenuamente pensava che sarei durato al massimo un anno visto che quella casa senza riscaldamenti non era stata toccata dall'80, mi rimboccai le maniche e creai casa mia, c'è da dire che ancora oggi quel freddo così pesante proprio all'interno quella sensazione di umidità che non si levava con niente, mi viene ancora in mente. beh per i soldi dopo l'ultimo incidente e aver perso la gamba per 2 anni mi hanno ripagato, quindi non mi posso lamentare. Ora perchè avevo detto quelle cose all'inizio? A me non frega un cazzo dei soldi, e anche per farla molto in generale, più soldi hai più fai schifo come persona, onestamente ho visto tantissime persone lamentarsi perchè non trovano un modo per andare avanti (cioè lavoro, cioè soldi), sono due le cose o sono stupidi o semplicemente non vogliono, non hanno più la volontà, come me che non ho più la forza per spezzare queste catene chiamate destino
Inserito:  23 Set 2021 14:57
Ho letto più volte la tua storia per un'ora intera, tuttavia non ho trovato un particolare da cui poter sviluppare qualche consiglio da darti e se non sono sicuro di quello che potrei dire preferisco astenermi.
Inserito:  24 Set 2021 21:23
worge, grazie per avermi ascoltato, ti voglio bene, ho letto un pò la tua di storia è veramente incredibile cosa fa la gente, dei carabinieri già lo sapevo e delle forze "dell'ordine", ma spiegami come hai fatto a non riversare il tuo odio, in maniera fisica, su quelle persone che scrivevano quelle cose su di te. A me non avrebbe dato fastidio ma so a che livelli si può arrivare eeee non so leggere la tua storia mi aveva fatto venir voglia di fargliela pagare
Inserito:  25 Set 2021 17:49
Ciao Sargon, mi dispiace solo di non poterti dare qualche consiglio per la tua situazione.

Riguardo la mia storia, in ogni caso, i cyber-bulli sono sempre stati nascosti dietro anonimato, quindi fisicamente non era possibile raggiungerli, tuttavia questo era il compito delle forze dell'ordine che, oltre a svolgere finte indagini, come avrai letto, distrussero anche le prove che avevo allegato.

Comunque, la questione è ancora in corso e può succedere ancora di tutto, forse c'è una vana speranza...

Se finirò veramente in carcere, dopo aver subito 8 anni di cyber-bullismo, sicuramente qualcosa si romperà definitivamente nella mia testa, questo è poco, ma è sicuro.