Prima di partecipare leggi le Regole del Forum
»Utente: »Password:   Auto-login 
Inserito:  10 Gen 2021 00:48
Ciao mi chiamo Emanuele ed ho 25 ma è come se non esistessi.
Sto qui a scrivervi perché vorrei condividere il mio volere e le mia depressione che non riesco a superare..
Il mio desiderio è quello di riuscire a farla finita con la mia vita perché non ho motivo di esistere soprattutto perché non ho nessuno che mi ama, non ricevo quell'enorme affetto la quale vorrei tanto, mi sento inutile, non riesco a trovare un lavoro, non c'è una ragazza che mi vorrebbe con lei, non sono motivo di orgoglio per i miei parenti, non sono felice, non provo autostima per me stesso, non sono considerato da nessuno; ho provato a fare le cose che mi piacciono ma non riescono a colmare la mia sofferenza cronica da una vita intera ed a questo punto ho capito solo che ho bisogno di farla finita veramente con la mia inutile esistenza perché veramente mi sento e sono solo un peso per tutti e per questo mondo e vi giuro prego e piango tutte le notti per far sì che non riuscissi a risvegliarmi in qualunque giorno perché veramente non ho motivo di esistere.

Vi scrivo perché vi seguo molto sul forum e so che voi risposta confortevole riuscite a darla e vi ringrazio di cuore.

Grazie Mille.
Inserito:  10 Gen 2021 10:33
Ciao Manu095, sei giovane, hai tutta la vita davanti. Lo so anche a me dicevano così e mi veniva solo rabbia ma la realtà è questa. Chi ti scrive non è una ragazza ma è un po' in là con l'età eppure sono ancora sulla terra. Certo alti e bassi ce li ho sempre, non sono serena ma ho vissuto anche momenti belli pur nella sofferenza, quindi pensa a vivere, un po' per volta, con una pazienza infinita.
Inserito:  10 Gen 2021 16:47
E come faccio a vivere quando riesco a vedere solo nero e quando nella tua vita non c'è una singola persona che può aiutarti a combattere la tua vita di sofferenza?
Inserito:  10 Gen 2021 20:53
Hai ragione ma non c'è proprio nessuno che ti può aiutare?
Inserito:  13 Gen 2021 18:15
Solo un amico ma è molto distante da me...
Inserito:  14 Gen 2021 11:04
Puoi telefonarci e parlare con lui?
Inserito:  15 Gen 2021 15:49
Si posso ma io avrei bisogno di presenza costante nella mia vita che mi faccia stare bene in tutto e per tutto.. Non riesco più a stare così in questa condizione di assoluto malessere.
Inserito:  16 Gen 2021 15:00
Hai ragione anche tu, al telefono non è come di persona. Non ti dico di chiedere aiuto ad uno psichiatra o psicologo perché non sta a me dirlo, sono situazioni delicate e ognuno deve decidere magari dopo aver parlato con il medico di famiglia. Certo è che quando uno sta male desidera tanto la presenza di un affetto costante ma poi non lo trova per via del male stesso e io ne so qualcosa, il classico gatto che si morde la coda. Spero solo che le mie parole non ti abbiano infastidito troppo. Se saprò che qui sul forum ti farebbe piacere anche un solo saluto senza entrate nei dettagli della tua vita, ti scriverò anche solo un ciao. Fammi sapere, se vuoi
Inserito:  07 Feb 2021 18:44
Caro Emanuele,
spero che in questo momento tu stia un pò meglio rispetto a quando hai scritto il primo post. Ti capisco, comprendo il tuo dolore perché anch'io ho desiderato morire, ero convinto che fosse l'unica soluzione possibile per mettere fine alle mie sofferenze interne. Alterno momenti di serenità a momenti di estrema tristezza interiore.. vorrei poterti aiutare perché sei troppo giovane per questo tipo di sofferenza. Sono qua, quando hai voglia e tempo scrivimi. Un abbraccio forte.
Salvo
Inserito:  14 Feb 2021 22:03
Si a me fa stare un po' meglio anche una singola risposta vi ringrazio di cuore..
Inserito:  15 Feb 2021 12:45
Ciao, anch'io ci sono sempre sia per Manu095, sia per aldiladelmare. Il periodo buio purtroppo è tornato anche per me. Coraggio, dai
Inserito:  15 Feb 2021 13:15
Io mi ritrovo a combattere una vita di sofferenza da solo senza che ne nessuno se ne accorga e sinceramente ma come posso farcela da solo nessuno mai ha vinto una guerra da solo e notte fra le tante lacrime cadenti penso combattere ma per quale ragione se non ho nessuno per la quale vale la vena combattere..
Inserito:  16 Feb 2021 12:34
Ciao Manu095, purtroppo anche io sto vivendo la tua stessa situazione.
Ho qualche anno più di te (32 anni) e sono solo, tremendamente solo, soffro di disturbo bipolare che mi è stato diagnosticato solo a dicembre dopo anni di difficoltà.
La mia famiglia è qualcosa di mortifero e disfunzionale; nel corso del tempo ho combinato diversi casini anche a causa del mio disturbo ma non solo.
Ora la vergogna, il senso di colpa, il dispiacere, l'incapacità di vedere un futuro, l'estrema fragilità, i sogni notturni mi attanagliano e ogni giorno medito di suicidarmi.
Penso che togliendomi la vita smetterei di soffrire: al momento non ce la faccio più e non riesco a convivere con questo fardello.
Sono seguito da uno psichiatra e da uno psicologo, stanno cercando di aiutarmi e fanno tutto il possibile. Ogni giorno rimando, ho ancora troppa paura di compiere questo gesto. Però le cose vanno talmente male e fanno talmente male che non ne posso più.
Mi dispiace molto per quello che stai passando e forse un pò ti capisco
Inserito:  16 Feb 2021 14:56
Sarebbe molto bello riunirsi tutti insieme e parlarne da vicino secondo me quella potrebbe essere la nostra soluzione perché solo chi ci sta dentro può capirci..
Inserito:  18 Feb 2021 17:49
Magari se fosse possibile vederci cominceremmo a non capirci, io ho fatto analisi di gruppo e quante incomprensioni, offese, fraintendimenti... Questo comunque è il mio modesto parere.
Coraggio, sempre.
Inserito:  20 Feb 2021 09:10
ciao Emanuele, purtroppo moltissime persone sensibili sono condannate a desiderare l'accettazione e l'affetto degli altri. la mancanza di queste cose porta a una solitudine tremenda. non vediamo che, in realtà, dipendiamo da qualcosa che sembra bello e confortante ma che nella realtà è spesso nocivo. le persone sono egoiste e ipercritiche, dell'affetto verso il prossimo non gliene frega nulla. devi affrancarti dal bisogno degli altri, anche se è un bisogno connaturato. se vuoi sopravvivere devi darti dignità e diventare indipendente. la verità è che siamo soli dentro e fuori di noi, questa è la condizione umana. devi diminuire di molto la considerazione degli altri e aumentare a dismisura la considerazione di te stesso.
ho scritto a grandi linee il mio pensiero che è frutto di vent'anni di esperienze negative o addirittura di violenza. la mia visione è piuttosto complessa. se vuoi approfondire il discorso sono qui. un abbraccio da chi ti capisce
Inserito:  25 Feb 2021 19:25
Certamente vorrei saperne molto di più.. Magari quella è la soluzione per riuscire a trovare quel benessere che me stesso vuole.
Inserito:  27 Feb 2021 19:27
Quanto ti capisco, io pure vorrei farla finita